Il Premier Giuseppe Conte: “Riapertura scuole? Ci sarà proroga. Mentre per la attività produttive non essenziali…”

0
1187

A margine della Conferenza Stampa dove ha confermato il DPCM che consegna, di fatto, 4.3 miliardi di Euro (+400 milioni da destinare esclusivamente a chi ne ha estrema necessità attraverso buoni spesa o generi alimentari) ai Comuni italiani, il Premier Conte ha risposto ad alcune domande riguardanti i servizi didattici e quelli produttivi non di prima necessità.

Riguardo alle scuole il Premier si è detto poco possibilista: “Non vi è al momento una prospettiva per poter permettere la riapertura delle scuole e della attività didattiche. Sicuramente verrà prorogato il termine al momento fissato per il 3 aprile“.

Ancora incerta, invece, la data di riapertura per quanto riguarda le attività produttive non essenziali: “E’ ancora presto per parlarne. La prossima settimana inizieremo a lavorare, confrontandoci con gli esperti, per capire come agire. Il Governo sa perfettamente quanto sia limitante questo provvedimento, ma allo stesso tempo vogliamo ribadire che la salute dei cittadini dev’essere prioritaria. Inoltre, a mio avviso, queste misure restrittive sono quelle più convenienti anche a livello economico: ci aiuteranno ad uscire prima da questa situazione tutto potrà tornare alla normalità“: