Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Articoli Rivista Idea Si può votare per valorizzare l’ex caserma Govone

Si può votare per valorizzare l’ex caserma Govone

0
70

Fino a lunedì 20 settembre è possibile votare per la valorizzazione dell’ex Caserma Govone di Alba, uno degli 11 progetti ammessi alla IV edizione del “Bando Distruzione” della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Si vota sulla pagina: ht­tps://www.ban­do­distruzione.it/progetti/alba/. Inserendo nome, cognome e indirizzo email si può esprimere la propria preferenza per la demolizione del muro di cinta dell’ex Caserma Govone che delimita lo spazio tra corso Europa e il cortile delle scuole del Liceo Scientifico Cocito e Liceo Artistico Gallizio. Il progetto ha un duplice obiettivo: distruggere la bruttura della paratia cieca e impattante e contestualmente ripristinare la bellezza paesaggistica e ambientale, tramite la realizzazione di una nuova recinzione grigliata in ferro che consentirà la visione dell’intera area retrostante. I progetti più votati otterranno l’80% del finanziamento necessario alla realizzazione. Il muro di recinzione dell’ex caserma è molto impattante ed è nato come soluzione provvisoria. È formato da pannelli prefabbricati, una cortina in cemento lungo la strada per oltre cento metri che non consente la vista da e verso le scuole e persiste, come censura, tra il fabbricato di pregio architettonico e la città, su uno dei corsi più frequentati alle soglie del centro storico. L’iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo avviata nel 2017 ha l’obiettivo di ripristinare la bellezza di alcuni angoli della provincia in stato di abbandono o degrado, attraverso interventi di distruzione, riqualificazione o mitigazione. Un bando all’insegna della sfida “+So­stenibilità”, finalizzata a incentivare la salvaguardia, la prevenzione, la valorizzazione e la fruizione del paesaggio e dell’ambiente naturale per stimolare lo sviluppo culturale, turistico, sociale ed economico. Ha promosso l’iniziativa su Facebook anche l’assessore comunale alle opere pubbliche Massimo Reggio.

BaNNER
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial