Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Attualità Coronavirus, Bra: l’associazione Quartiere Madonna Fiori e il progetto Scuola Aperta con...

Coronavirus, Bra: l’associazione Quartiere Madonna Fiori e il progetto Scuola Aperta con #dacasaincasetta

Gli Educatori responsabili del progetto saranno a disposizione dei ragazzi e si renderanno promotori di momenti di aggregazione “alternativa”, su piattaforme digitali

0
994

Nonostante l’emergenza sanitaria in corso, dovuta al Coronavirus, l’associazione Quartiere Madonna Fiori di Bra si è adoperata per fronteggiare il duro momento e per non lasciare soli i ragazzi che abitualmente frequentano le attività proposte.

La nostra è una storia fatta di persone – spiegano i membri del sodalizio cittadino – incontri, abbracci e tempo condiviso. Anche in questo momento di lontananza forzata, crediamo nell’importanza di stare insieme. Dobbiamo, però, trovare modi nuovi per farlo, utilizzando le tecnologie. Il progetto Scuola Aperta ed i valori che tramite esso promuoviamo, non si fermeranno e nessun ragazzo sarà lasciato solo, proprio in un momento di difficoltà come questo.

I nostri educatori saranno reperibili tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 18 sui canali social de La Casetta, su Facebook e Instagram, tramite Whatsapp ai numeri 3391169419 e 3452518288 da tutti i ragazzi iscritti alle nostre attività che ne avranno bisogno per un consiglio sui compiti, un saluto o anche semplicemente il desiderio di passare un po’ di tempo ed allentare le ansie con cui ognuno di noi sta facendo i conti. Proseguiranno i laboratori a cui i ragazzi si erano regolarmente iscritti attraverso video lezioni sui gruppi Whatsapp.

Con il progetto #dacasaincasetta, storico nome attributo dai ragazzi di Bra al centro di aggregazione giovanile comunale sede di Scuola Aperta, saranno previste videochiamate di gruppo alle ore 15 del martedì e del giovedì, con lo scopo di sostituire l’aggregazione fra i giovani che frequentano le nostre attività e promuovere, fra loro, il comportamento responsabile del restare a casa. Rinnovando l’invito a tutte le ragazze ed i ragazzi di stare a casa in questo periodo, speriamo di incontrarvi online“.

In collaborazione con il Comune della Zizzola e la società cooperativa sociale onlus Lunetica.

BaNNER
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial