Nasce il Comitato per il Centenario del Busca 1920: “Un pezzo di storia della città”

A comporlo figure istituzionali, vecchie glorie e figure istituzionali tra cui il sindaco Marco Gallo

0
177

Si è riunito per la prima volta nella serata di ieri, martedì 17 settembre, presso la sede societaria di via Monte Ollero 12 il Comitato del Centenario del Busca 1920.

Nato su iniziativa della società presieduta da Gabriele Rosso, il gruppo di lavoro nasce con l’obiettivo di pianificare una serie di iniziative che comporranno l’insieme di festeggiamenti per i cento anni dei grigi, nati appunto nel 1920.

A comporlo, una nutrita schiera di figure istituzionali, vecchie glorie ed attuali componenti della società. Ne faranno parte, infatti: il Sindaco di Busca Marco Gallo e l’Assessore allo Sport Diego Bressi; quattro figure in rappresentanza della cittadinanza buschese quali Luca Gosso (ex primo cittadino e grande conoscitore delle vicende sportive locali), Alberto Arioli (Presidente di Vivi Busca), Marco Rosso (Terra Viva – Cooperativa Agricola Buschese) e Giampaolo Mattalia (in rappresentanza dell’Associazione Commercianti); le vecchie glorie buschesi Marco Ambrogio (237 presenze e 64 gol in grigio), Franco Brignone (20 reti in 312 presenze, recordman assoluto) e Marco Michelis (238 gettoni con 19 gol), oltre a quattro componenti dell’attuale società, Gabriele Rosso, Patrizia Fissore, Carlo Cerutti e Fabrizio Zucchi.

Nel corso della serata, il presidente Rosso ha illustrato una prima bozza del programma di iniziative che la società ha intenzione di mettere in atto nel corso del 2020, confrontandosi poi con il resto del gruppo per avviare la pianificazione delle celebrazioni.

“Il Comitato nasce con due obiettivi: in primis, organizzare materialmente le celebrazioni per il centenario, ma in seconda istanza, e soprattutto per rappresentare una società sportiva che, in quanto tale, non è semplice società: il Busca Calcio è, infatti, un pezzo di storia della città, delle vite di tanti ragazzi che hanno calcato i campi di via Monte Ollero, costruendo legami di amicizia che sono andati oltre al pallone. Il coinvolgimento di istituzioni, società buschese e vecchie glorie nasce proprio dalla volontà di affermare che il calcio è anche e soprattutto una rete di profondi legami sociali, che in questo caso hanno cento anni di storia” – le parole del presidente del Busca 1920 Gabriele Rosso.