Stresa-Bra, Fabio Gonella: “Andremo là per vincere, sarà una battaglia”

"Con il Milano City potevamo fare meglio nell'arco dei 90 minuti. Ci sta sbagliare una gara, l'importante e tornare ad essere quelli che abbiamo dimostrato di essere"

0
287
Fabio Gonella, durante Bra-Milano City di giovedì scorso all'Attilio Bravi

Veste la maglia giallorossa, solo, dal febbraio scorso, ma Fabio Gonella è diventato un punto cardine per il Bra e per mister Fabrizio Daidola.

L’esterno offensivo fossanese che il 30 aprile compirà 19 anni, in prestito dal Toro, ha già totalizzato 10 presenze e 4 gol, dimostrandosi un giovane molto interessante e dall’indubbio talento.

Fabio, raggiunto telefonicamente, ha commentato il ko di giovedì scorso con il Milano City e si è proiettato al recupero con lo Stresa, in programma domani pomeriggio (ore 15 ndr) al “Luigi Forlano”: “Con il Milano City abbiamo fatto una prestazione non buona, al di là dell’eventuale fuorigioco sul loro gol, potevamo fare meglio nell’arco dei 90 minuti. Quello è stato un episodio, come sbagliano i giocatori, possono sbagliare l’arbitro e gli assistenti. Io, soprattutto, potevo fare una partita diversa e non ho dato il mio solito contributo. Ci sta sbagliare una gara, l’importante e tornare ad essere quelli che abbiamo dimostrato di essere. Non è facile fare sempre bene e sempre punti, in campo c’è anche l’avversario, ma non è quella partita che cambia quelli che siamo realmente. Oltre alla salvezza matematica, vogliamo provare ad agganciare i play-off. Andremo a Stresa per vincere, sapendo che ci sono ancora 9 punti a disposizione. Vogliamo finire in crescendo, con motivazioni e obiettivi. Domani sarà una battaglia, loro giocheranno al massimo, noi altrettanto e siamo concentrati“.