Volley C/F: Savigliano cade con l’Ascot; per Libellula e L’Alba Volley 3-2 che valgono oro

0
148

Non sono mancate le sorprese nella giornata numero 20 del campionato di Serie C di pallavolo, con sfide sulla carta senza storia concluse solo al termine di estenuanti battaglie. Nel Girone A i riflettori erano puntati sulla sfida d’alta classifica tra Ascot Lasalliano e VBC Savigliano. Ad avere la meglio sono state le torinesi che conquistano tre punti e staccano il biglietto per la terza posizione solitaria. E dire che a partire meglio sono le saviglianesi che, con il primo set chiuso a 22, si portano subito avanti. La reazione delle torinesi è immediata, con un estenuante 29-27 riportano il match in parità, per poi mettere la freccia concedendo soli 12 punti alle avversarie nel terzo parziale. Nel quarto set è ancora battaglia, che premia l’Ascot 25-22. Colpo esterno per l’LPM Banca Alpi Marittime in casa del Gavi Volley: monregalesi avanti 19-25 ma con un combattuto 25-21 le alessandrine ritrovano la parità. L’LPM non si arrende e con set chiusi a 22 e a 18 mette in cassaforte il risultato.

E’ nel Girone B che vanno in scena le sorprese maggiori. Nel derby cuneesi la Libellula Volley Bra conquista una nuova vittoria utile per rafforzare il primato, ma con la Mercatò Cuneo non è affatto una passeggiata. Le cuneesi partono infatti forte e con un parziale shock chiuso a 11 mettono un piede avanti rispetto alle avversarie, che trovano però subito la parità a 20. Le cuneesi sono in buona giornata e con un 25-22 tornano avanti, ma ancora una volta la capolista non demorde e conquista il quarto set a 12. Nel tie break le ragazze di coach Arduino conducono le danze e con un 10-15 portano a casa due punti utili per portare a +7 il vantaggio sulla seconda posizione. Seconda posizione oggi occupata da L’Alba Volley che, complice la caduta a sorpresa del Team Volley Novara sul campo del Finimpianti, riconquista la posizione d’onore. Ma con il fanalino di coda PBV Cime Careddu Canelli è tutt’altro che una passeggiata. Le astigiane vincono il primo parziale a 18 venendo raggiunte dalle ragazze di Salomone nel secondo a 15, con le albesi che con un netto 25-19 mettono la freccia. Nel quarto set è battaglia, Alba sbaglia molto, la PVB ci crede e con un estenuante 29-31 è nuovamente parità. Al tie break non c’è però storia, e con un netto 15-4 L’Alba Volley porta a casa due punti d’oro. Sconfitta senza attenuanti, infine, per il Monviso Volley che cade in casa con La Folgore Carrozzeria Mescia: 3-0 e parziali chiusi a 20, 18 e 15.

GIRONE A – Giornata 20

San Paolo – Isil Volley Almese 2-3
Ascot Lasalliano – VBC Savigliano 3-1
Unionvolley – Caffè Mokaor 0-3
Cantine Rasore – ASD Playasti 1-3
Gavi Volley – LPM Banca Alpi Marittime 1-3
Venaria Real Volley – Pallavolo Montalto Dora 2-3
Vega Occhiali – Lilliput 3-0

CLASSIFICA
Caffè Mokaor 48; ASD Playasti 46; Ascot Lasalliano 45; VBC Savigliano 42; LPM BAM 38; Uniovolley 31; San Paolo 30; Isil Volley 29; Vega Occhiali 28; Venaria Real Volley 27; Cantine Rasore 23; Montalto Dora 22; Lilliput 7; Gavi Volley 4

GIRONE B – Giornata 20

Mercatò Cuneo – Libellula Volley Bra 2-3
Finimpianti – Team Volley Novara 3-1
Novi Pallavolo – Oasi Cusio Sud Ovest 3-1
Igor Volley Trecate – Ser Santena 1-3
Monviso Volley – La Folgore 0-3
L’Alba Volley – PVB Cime Careddu 3-2
Bonprix – Evo Volley 0-3

CLASSIFICA
Libellula Volley Bra 56; L’Alba Volley 49; Team Volley 48; Evo Volley 41; Oasi Cusio 37; Finimpianti 31; Bonprix 30, Mercatò Cuneo, Ser Santena 30; La Folgore 26; Novi 19; Igor Volley 11; Monviso, PVB Cime Careddu 6