Ceva: concluse questa mattina le ricerche dei tre ladri in fuga dopo il blitz dei Carabinieri

Il Comandante dei Carabinieri di Mondovì Ambrosino Tala: «L'attività di pattugliamento e di contrasto alla criminalità è stata potenziata e il tempestivo intervento di ieri lo dimostra». 

0
1371

Aumentano i furti nelle abitazioni private, ma aumentano anche i controlli e gli interventi da parte delle Forze dell’Ordine; ne è un ottimo esempio il blitz avvenuto ieri nella piana di Ceva, dove i Carabinieri del nucleo locale e di Mondovì, hanno sventato un tentativo di furto in villa. I militari sono intervenuti tempestivamente, intorno alle 5.30, in seguito alla chiamata attivata dal sistema di allarme dell’abitazione. La prima pattuglia giunta sul luogo ha colto in flagranza di reato tre ladri intenti a scappare da una porta-finestra. I malviventi si sono immediatamente dati alla fuga nelle campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce con il favore dell’oscurità. Le Forze dell’Ordine hanno proseguito senza sosta le ricerche, con il supporto anche dell’elicottero del nucleo di Volpiano, fino a questa mattina.

«La zona è molto vasta e decisamente ostile, il buio li ha di certo favoriti nella fuga. Abbiamo battuto a tappeto la zona, cercando in ogni casolare e struttura abitativa presente» – ha dichiarato il Comandante dei Carabinieri di Mondovì, Ambrosino Tala, che ha aggiunto: «L’attività di pattugliamento e di contrasto alla criminalità è stata potenziata e il blitz di ieri lo dimostra». 

La villa presa d’assalto non è abitata e i malviventi, sorpresi dai Carabinieri, non sono riusciti a rubare nulla. Data la vicinanza all’Autostrada, le Forze dell’Ordine hanno chiesto anche l’intervento della Polizia Stradale.