Basket D/M: Gravellona travolge i Gators 80-55 in gara-1 delle semifinali

0
373

Venerdì 11 la Gf affrontava il primo match di semifinale contro Gravellona. A far da cornice al match, uno splendido pubblico, che ha gremito le tribune del palazzetto dello sport di Savigliano.

 

I Gators si presentano in formazione tipo, con la sola assenza del giovane Pautasso, sostituito da Fantini, al suo esordio in Serie D (è il primo giovane di scuola Gators ad esordire in prima squadra).

 

Gravellona, che nel turno precedente ha sconfitto i cugini dell’ASC Savigliano, arriva a Savigliano senza nulla da perdere e con la sfrontatezza e il coraggio dei suoi giovani giocatori. Al contrario, la Gf punta sull’esperienza di Sabena, Nasari e compagni, chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere nelle due partite del primo turno contro Borgomanero. L’inizio della partita è di marca Gf: i ragazzi di coach Arese muovono bene la palla in attacco, trovando alcuni canestri preziosi, con Sabena e Nasari, e in difesa riescono a limitare le offensive di Gravellona, che nelle prime azioni si affida spesso a tiri dalla distanza, che si infrangono sul ferro.

 

Dopo un parziale di 6-0 Gravellona risponde con Gavioli e con Lo Basso, che fin dalle prime battute, dimostra di essere un giocatore importante per la categoria. Verso metà periodo, Gravellona completa l’aggancio e mette la freccia. Arese e Cerutti vengono pressati a tutto campo e l’attacco degli alligatori ne risente; Caldarone prova a incunearsi nella difesa ospite, ma le sue pur buone iniziative, non portano punti alla causa Gators. Il primo parziale si chiude così con gli ospiti avanti di 7 punti.

 

Nel secondo quarto Nasari, da fuori, e Lieto, in penetrazione, provano a suonare la carica, ma Gravellona non si scompone e continua a macinare il proprio gioco, segnando dalla distanza con Clerici e continuando a caricare di falli la difesa di casa, grazie ad uno scatenato Lo Basso, bravo a segnare punti preziosi dalla lunetta. Coach Arese predica calma, ma la Gf non riesce a trovare la solita fluidità e si arriva al riposo lungo con Gravellona in vantaggio per 27-36.

 

Nel terzo quarto la musica non cambia, Fissore e Botto provano ad alzare il ritmo in difesa, ma nonostante gli sforzi, Gravellona riesce a mantenersi in testa al match. Nasari continua a colpire con continuità, ben imbeccato da Arese, ma dall’altra parte Marzorati e Clerici rispondono colpo su colpo, e il divario aumenta ancora. Si arriva così all’ultimo quarto con i Gators ancora a rincorrere, sotto di 12 punti. Coach Arese prova a schierare la zona 2-3, ma Lo Basso continua a portare scompiglio tra le fila della difesa di casa, e Ndyiae, con la sua atleticità, regala possessi extra agli ospiti.

 

L’attacco della Gf si inceppa, Nasari, Botto e Lieto provano a tenere gli alligatori in partita, ma le scarse percentuali ai liberi e un po’ di stanchezza, fanno sì che la palla non circoli come al solito, mentre, sull’altro lato del campo, Gravellona approfitta di ogni disattenzione della difesa di casa, continuando a segnare e ad aumentare il vantaggio, per poi gestire negli ultimi minuti il punteggio, portando a casa una vittoria importante e meritata. I Gators escono a testa bassa, sconfitti con ampio margine, ma convinti delle proprie potenzialità e decisi a combattere fino in fondo il prossimo mercoledì, per portare la serie a gara 3, pur consapevoli della forza dell’avversario, che ha dimostrato di poter mettere in seria difficoltà Sabena e compagni.

 

GF – GRAVELLONA TOCE 55-80

Parziali:17-24, 10-12, 20-23, 8-21.

GF: Cerutti, Sabena 8, Arese 5, Lieto 9, Fantini, Caldarone 6, Paschetta, Fissore 2, Nasari 20, Botto 5. All. Arese

GRAVELLONA TOCE: Chiarelli 1, Casadei 7, Ferraris 6, Lo Basso 23, Santini 3, Gavioli 13, Finotello, Postizzi, Marzorati 6, Ndiaye 5, Clerici 16, Vitali. All. Buarotti

 

c.s.