Basket U13/M: Gators ed Olimpo Alba uniti al “Memorial Claudio Papini” di Rimini

0
260

Si è svolto a Rimini, dal 22 al 25,  il prestigioso decimo torneo di basket “Memorial Claudio Papini”. I Gators hanno partecipato con i propri 2003 unendo le forze con l’Olimpo Alba, collaborazione che ha permesso alla squadra GatorAlba di presentarsi per affrontare un torneo di alto livello.

 

Ben sedici erano le formazioni presenti al torneo riservato Under13, in totale 84 squadre contando tutte le altre categorie giovanili da aquilotti fino ai piu’ grandi dell’Under15. Il team guidato dai coach Toselli, Schinca e Biglia si è ben comportato andando aldilà delle piu’ rosee aspettative. Nella prima partita di venerdì 22 Aprile, dopo un lungo viaggio in pullman, i GatorAlba affrontano il Pescara e in un avvincente incontro vincono con il risultato 51-45. Il sabato pomeriggio il team Cuneese affronta l’ostico Corsico, squadra dell’interland Milanese, con un ottimo gioco di squadra i ragazzi di Toselli e Schinca si impongono per 45-59. Domenica mattina si gioca contro Imola per il primo posto nel girone, i ragazzi GatorAlba partono concentrati e determinati contro la corazzata Emiliana, a inizio ultimo quarto sotto di due lunghezze, purtroppo i Cuneesi accusano un calo di concentrazione che porta Imola a vincere 58-82 con un punteggio veramente troppo severo per la partita vista sul campo.  Sarà proprio Imola a vincere il torneo Under13  in finale contro Rimini.

 

Si gioca già domenica pomeriggio dove i ragazzi affrontano, in un derby tutto Piemontese, i pari età di Biella. Il match è divertente, le squadre si affrontano a viso aperto, è la GatorAlba a spuntarla con il risultato di 77-67 e conquista la finalina per il 5°/6° posto. Il lunedì mattina l’avversario sono i Leoncini Mestre, nonostante il cuore messo in campo dai ragazzi Cuneesi, i Veneti dimostrano di avere piu’ energia e vincono meritatamente il match per 66-44. Aver raggiunto il sesto posto in un torneo di questa caratura, commenta Coach Toselli dei Gators, non puo’ che essere un grande successo per i nostri ragazzi uniti a quelli di Alba. I livello emotivo di passione e divertimento che si è realizzato in questo torneo è stato spettacolare, lo sport arriva dopo, il livello educativo passa in primo piano. I ragazzi cuneesi non solo sono cresciuti come giocatori, ma soprattutto sono tornati dal torneo con tanti amici in piu’ e arricchiti da un’esperienza di vita molto positiva lontano da casa. 

 

c.s.