Supermoto: Mauro Cucchietti tiene il comando del Campionato Regionale

0
221

Una giornata con un caldo incredibile, ben 43 gradi, ha accolto tantissimi piloti a Borgo Ticino per la gara valida per il Regionale Lobardia – Piemonte di Supermoto, alla quale erano abbinate anche le gare dei trofei monomarca Honda e Suzuki, gare organizzate dalla Xoffroad Racing.  Presenti a questa prova anche tre conduttori del Moto Club Drivers Cuneo: Mirko Cavalleri, Mauro Cucchietti ed Enrico Veglia.

 

Il primo ha stranamente optato per la gara della Onroad, che si corre esclusivamente su asfalto, staccando la pole nelle qualifiche. In gara uno, andata ad Eros Melzani dazvanti as Manuel Noto La Diega ed a Cristian Lancellotti, Cavalleri è scivolato ma è riuscito a recuperare sino alla settima posizione, vincendo poi la seconda manche, davanti a Melzani e Lancellotti. Nella stessa categoria era anche impegnato Enrico Veglia, che non ha trovato il feeling giusto con la pista, chiudendo le due manche in ottava e decima posizione posizione. L’assoluta è andata al lombardo Melzani, con Cavalleri secondo ma primo dei piemontesi ed all’altro lombardo Lancellotti.
Il trinitese Mauro Cucchietti, che correva nella classe S1 e che aveva contro alcuni big del Campionato Italiano, ha staccato il quinto tempo nelle qualifiche, che hanno visto prevalere Paolo Gaspardone.

 

Partito in gara uno dalla seconda fila, il pilota del Drivers Cuneo ha mantenuto a lungo la quinta posizione, poi ha commesso un piccolo errore sullo sterrato sabbioso, che ha permesso a Gallan di superarlo, chiudendo la frazione, vinta da Fabrizio Bartolini davanti a Paolo Gaspardone, Luca D’Addato e Michael Amodeo in sesta posizione ma terzo dei piemontesi, alle spalle di Gaspardone e di Amodeo che, pur essendo iscritto ad un club toscano, viene inserito tra i piemontesi per fare numero ma non prende punti per il campionato.
In gara due, che è stata praticamente la fotocopia di quella precedente. Cucchietti è riuscito prima a lottare con Bartolini, lasciandolo poi andare in quanto non riusciva a tenere il suo ritmo, poi con Gallan, con il quale ha avuto un contatto avendone la meglio, con l’avversario che ha spento la moto. D’Addato si è aggiudicato la seconda frazione di gara davanti ad Amodeo, Bartolini e Gaspardone, con Cucchietti che ha concluso in quinta posizione, seguito da Gallan.
La classifica assoluta di questa classe ha visto primeggiare Luca D’Addato, che si è imposto su Fabrizio Bartolini e Michael Amodeo, con Mauro Cucchietti sesto, che è però salito sul terzo gradino del podio del regionale piemontese, mantenendo la tabella rossa di leader della classe S1.

 

“Faceva un caldo pazzesco, da svenire – ha riferito Cucchietti -. La pista non mi piaceva poiché nel tratto sterrato c’era molta polvere ed era molto pericoloso, in quanto non si riusciva a vedere chi ti precedeva, infatti molti sono caduti ed alcuni si sono pure fatti male. Quando bagnavano il percorso diventava molto scivoloso, per cui non si riusciva a stare in piedi. Purtroppo con il caldo che c’era penso che gli organizzatori non potessero fare di meglio. Sono comunque soddisfatto della mia prestazione, che mi permette di mantenere il comando nel Campionato Piemontese, risultato che dedico a chi mi sostiene: il Team Gazza Racing, LA.RA. Srl Officine Meccaniche di Saluzzo, Dentis Riciclaggio Materie Plastiche di Sant’Albano Stura, Canavese Assicurazioni di Fossano, CTE Energy di Trinità, Autotrasporti Supertino-Ferrero di Savigliano ed Officina Bruno Vissio di Trinità”.

 

Dario Malabocchia