In manette per furto di pesci d’allevamento

0
127

Fermati a Bagnolo, sono tutti romeni: nel bagagliaio 135 Kg di trote

Mercoledì 29 ottobre 2014 – 9.30

I carabinieri della Stazione di Bagnolo Piemonte, la notte del 27 ottobre, hanno tratto in arresto per furto aggravato quattro romeni, M.S.D. 23enne, A.G. 38enne, A.A.I. 21enne e C.V. 30enne, per furto aggravato di “trote”.

La pattuglia dei militari bagnolesi, durante uno dei consueti controlli stradali notturni, ha fermato l’autovettura con a bordo i quattro, tutti con indumenti bagnati ed infangati. Grande la sorpresa dei militari quando, nella successiva perquisizione veicolare, hanno scoperto che il vano bagagli era pieno di trote appena pescate, molte ancora vive: ben 135 kg, per un valore di oltre 700 €.

 

L’immediata e pronta ricerca ha permesso ai militari di accertare che i pesci erano stati furtivamente asportati dalle vasche di acquacoltura dell’allevamento “Trota Po” sito nella vicina Paesana in località Ghisola. Le inequivocabili registrazioni dell’impianto di videosorveglianza avevano infatti immortalato tutte le fasi predatorie dei “pescatori”, attuate con l’ausilio di un retino da pesca e di uno scolapasta.

 

I quattro, dopo una nottata trascorsa nelle camere di sicurezza dell’Arma, sono stati sottoposti a giudizio direttissimo presso il Tribunale di Cuneo il cui Giudice ha convalidato la misura cautelare dell’arresto.

 

Redazione