Passaggio di consegne alla presidenza del Rotary Club Canale-Roero

0
299

Molte emozioni, ma anche parecchia concretezza, nella serata legata al passaggio di consegne per la presidenza del Rotary Club Canale-Roero. L’evento, alla presenza dei soci, del segretario distrettuale Nino Giuliano e del delegato di Distretto Federico Dellarossa, si è svolto tra le accoglienti mura del ristorante “Miralanghe” di Guarene: e, per il leader uscente Enrico Conterno, è stato un modo per tracciare un consistente bilancio sulle numerose (e virtuose) attività svolte nel corso dell’annata. A partire da “Roero Special Cheer”: operazione che ha trovato come fucro la palestre guarenese “Titans” e volto, anche tramite la costituzione di un’area attrezzata ad hoc, il coinvolgimento di atleti disabili per introdurli all’agonismo, al coinvolgimento e all’inclusione sociale. Il progetto è stato sviluppato insieme alla Rotary Foundation e ai clubs confratelli di Alba e Bra, agendo come capofila.

Molte azioni, dicevamo: compresa l’adesione continua a “Stop Polio Now” che è uno dei cardini del mandato rotaryano a livello planetario. Ma anche la compartecipazione all’acquisto di una nuova autoemoteca per l’Avis Albese a fianco di una serie di interventi in materia sanitaria, avvalendosi delle professionalità di diversi membri del Club. E poi, le borse di studio a favore degli studenti dei licei artistici e delle accademie, in continuità con il piano dei “Sentieri dei Frescanti” roerini: l’aiuto concreto alla popolazione ucraina tramite il dottor Maurizio Longo del Rotary Club di Kiev e alla missione boliviana di padre Serafino Chiesa, sanstefanese d’origine. Senza dimenticare la fornitura di quattro ossigenatori ad altrettante case di riposo a Ceresole d’Alba, Montà, Guarene e Magliano Alfieri, e il supporto al mondo della scuola con i concorsi creativi presso le scuole primarie e medie, tutti volti ad una maggiore consapevolezza circa le eccellenze del territorio della Sinistra Tanaro.
Nel corso della serata, c’è stato un meritato spazio per la cerimonia di consegna delle diverse “Paul Harris Fellow”: a ricevere il prestigioso riconoscimento rotaryano sono stati Fabrizio Costa (già presidente del Club roerino nell’anno sociale 2019/2020, creatore, tra l’altro, dell’operazione “Roero Emergenza Covid 19, e prossimo assistente distrettuale), Gianluca Costa, Enrico Girola, la segretaria sociale Agata Magorda, Sergio Solfo e l’incoming president Sergio Sordo: cui si aggiungeranno, a breve, Floriana Ferro ed Alessandro Giorio.

Un plauso, inoltre, per il nuovo socio Carlo Porro: sindaco di Castagnito, medico farmacista, un lungo passato nelle amministrazioni locali, proveniente dai confratelli del Club di Bra. A presentarlo c’è stato Sergio Sordo: presente con lui, inoltre, la socia braidese Chiara Astesana, imprenditrice e a capo del Consorzio Prosciutto Crudo di Cuneo Dop.
La serata di martedì è stata anche motivo di celebrazione per il ventennale del Club: in un cerimoniale condotto dalla socia fondatrice Giovanna Margiaria, presente qui insieme a Fausto Perletto, Giulio Abbate e Andrea Rossano, a loro volta presenti tra le fila del Rotary Club Canale-Roero già dal primo giorno e sino ad oggi. Nel suo intervento, la relatrice ha avuto modo per ricordare i presidenti che si sono succeduti dal 2001 ad oggi: ossia il capostipite Piero Cornaglia, Franco Giacone, Massimo Siano, la stessa Margiaria, Fausto Perletto, Domenico Aimasso, Rinaldo Sandri, Emilio Cravanzola, Maria Gabriella Fogliati, Oreste Marengo, Riccardo Sales, Tommaso Omedé, Ivana Brignolo Miroglio, Gianluca Costa, Michelangelo Bonardi, Vincenzo Lorenzin, Silvano Picollo, Giulio Abbate, Fabrizio Costa, il direttore di Rivista Idea Carlo Borsalino e il medesimo Enrico Conterno. Non è mancato un momento di raccoglimento per i leader “andati avanti” nel tempo, lasciando sempre un ricordo indelebile per il sodalizio e per tutto il territorio.

Al culmine di tutto, il passaggio di consegne: da Conterno a Sergio Sordo, il quale ha raccomandato il senso della coesione come forza del gruppo e dell’area intera. A lui, dopo la vestizione del collare che simboleggia la presidenza, vanno i migliori auguri di buon lavoro: in attesa della presentazione delle linee-guida della sua annata a capo dei Rotary canalesi e roerini, che avverrà nelle prossime settimane.

p.d.