Il direttore artistico maurizio Liberti: «Chi scrive sarà più vicino a chi legge»

0
162

«Anche quest’anno siamo riusciti ad avere sul nostro palco personaggi di fama nazionale che, con la loro indiscussa bravura, sapranno intrattenere e incuriosire il pubblico, sia chi è già appassionato di lettura sia i lettori occasionali. Siamo contenti, peraltro, di poter raggiungere un bacino ancora più am­pio grazie alla media partnership siglata con Rivista IDEA e IDEAWEBTV.IT – dichiara Mau­rizio Liberti, di­rettore artistico della manifestazione – Letti di Not­te, oltre a voler avvicinare chi scrive a chi legge, mira an­che a creare contaminazioni tra la letteratura e le altre arti, ponendosi come un momento di approfondimento culturale, di so­cialità e di svago, in un’atmosfera vivace di reciproco scambio». Al ricco programma del festival, si aggiungono tante iniziative collaterali. Tra queste il concorso per gli studenti, nato in seno alla Gior­na­ta Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, che ha visto la partecipazione di ben 85 ragazzi e ragazze: prendendo ispirazione dagli “Aned­doti infantili” di Elsa Morante, si sono cimentati nella scrittura di un elaborato sulla loro fanciullezza. I venti racconti finalisti sono stati pubblicati in un libro edito da Buen­dia Books, che sarà presentato nell’occasione.