20 candeline per un riconoscimento che annovera vincitori di prestigio

0
137

Nel 2021 si celebrano i 20 anni del premio “Bonelliano dell’anno”. L’albo d’oro conserva i nomi di: Piergiorgio Odifreddi, il “matematico impertinente”, docente e scrittore (2001); Aldo Balocco, il “re dei panettoni”; Domenico Favole, industriale serico e filantropo; Piero Bertolotto, già presidente di Banca Regionale Europea; Alessandra Cesano, oncologa e ricercatrice negli Usa; Franco Arese, ex presidente della Fidal, imprenditore del settore dell’abbigliamento sportivo; Roberto Baravalle, critico d’arte, romanziere; Giuseppe Mazzarello, banchiere e dirigente industriale; Giuseppe Renda (capo delegazione della Croce Rossa Internazionale in Bolivia); Elsa Lovera, ispiratrice dell’omonima fondazione filantropica; Fredo Valla, scrittore, sceneggiatore, regista, cantore della cultura occitana; Paolo Fanizza, vicepresidente per l’Asia della Western Union; Davide Schiera e Lucia Devidé, “information technology and marketing” a San Francisco, negli Stati Uniti d’America; Maurizio Saglietto, geometra, ingegnere, presidente dell’associazione filantropica “Ansmi”; Ivo Grosso, ragioniere, notaio, segretario dell’Associazione Notarile Italiana; Enrico Bottero, ragioniere, direttore Ferrero Polska; Gianni Cerutti, ragioniere, storico locale, scrittore, musicista e musicologo; Alessandro Arlotto, ragioniere, docente alla Duke University (Usa) e, nel 2019, Marta Busso, ragioniera, pediatra e ricercatrice in campo medico.