L’Albese traccia un bilancio sul proprio settore giovanile: “Una scommessa riuscita!”

0
162

In queste settimane di stop forzato, poi trasformatesi in mesi, le società cuneesi di calcio non hanno potuto fare altro che guardare al loro interno, cercando di “mettere ordine” laddove possibile e di fare il punto della situazione sul proprio stato di salute.

E’ il caso dell’Albese Calcio, che, nelle scorse ore, ha voluto esaltare il lavoro svolto nel proprio settore giovanile, tracciando un bilancio dell’ultimo triennio.

“Meno di tre anni fa, il presidente Gennaro Castronuovo ha voluto fortemente la rinascita del settore giovanile dell’Albese Calcio.

A distanza di anni il vivaio biancazzurro sta tornando ai livelli di un tempo, grazie all’aiuto degli addetti ai lavori che hanno sempre creduto nel progetto: far diventare l’Albese Calcio un punto di riferimento delle squadre locali.

Dopo le difficoltà logistiche iniziali, che hanno costretto i tesserati a usufruire degli impianti fuori Alba, ora i biancazzurri si allenano stabilmente sul nostro storico campo “Coppino”.
Al momento si contano sette squadre dell’attività di base, quattro squadre agonistiche di cui l’Under 15 ai regionali e infine l’Under 19 ai regionali.

È stata una scommessa riuscita da parte del Presidente Castronuovo, che ha trasmesso la voglia di far tornare i piccoli biancazzurri a vestire la maglia che rappresenta la nostra città.
Un ringraziamento è doveroso a chi è rimasto dall’inizio di quest’avventura: Pino Tarsitano colonna societaria che si occupa della segreteria, Pino Di Fato che si occupa della parte tecnica, Antonio Romano e Mario Toschino dirigenti sempre disponbili, Ferruccio Di Marco che da tre anni si occupa dell’Under 19, Fabrizio Marasso tecnico che ha creduto nel progetto fin dall’inizio e infine a Francesco Tarsitano che dal primo giorno si occupa di tutta la parte organizzativa dall’Under 19 fino ai Piccoli Amici.

Con il passare delle stagioni il responsabile Tarsitano F. è riuscito a creare uno staff di tecnici qualificati e preparati che hanno portato la loro metodologia al servizio della società. Achraf Saadi e Francesco Zara, responsabili dell’attività di base, sono coloro che stanno alzando il livello della nostra scuola calcio grazie al loro impegno sul campo”.

Tra le scommesse vinte, anche qualche chiamata di spessore:

“Da inizio della stagione 2020/2021 cinque dei nostri tesserati: Matteo Campo, Darius Strachina, Lorenzo Dellapiana, Edoardo Prunotto, Gioele Mulè, hanno suscitato l’interesse dei Club Professionistici. Questo risultato ci riempie di orgoglio e gratifica l’impegno messo sul campo.

Il lavoro da fare è ancora molto, ma l’obiettivo per il futuro è quello di diventare Scuola Calcio Elite e di inserire altre figure tecniche e societarie importanti per consacrare la risalita nel calcio regionale da parte della nostra ultracentenaria società.

La società ci tiene a ringraziare tutte le famiglie dei tesserati che nonostante il periodo relativo alla pandemia ci affidano i propri figli per la loro crescita sportiva e sociale.

Infine un ringraziamento a tutto l’organico tecnico e organizzativo che in questi primi tre anni di rinascita hanno fatto parte della famiglia biancazzurra”.