Aiuti alle famiglie: la contro-replica di Mario Franchino al sindaco Lorenzo Busciglio

0
460
beinette

Arriva risposta inviata dal Coordinatore del «Circolo Fratelli d’Italia di Beinette», l’ex assessore Mario Franchino, al sindaco Lorenzo Busciglio, in relazione ai recenti articoli pubblicati sulle principali testate del Cuneese e Monregalese.

«Egregio Direttore,
Ho letto con attenzione sul Suo giornale la lettera del sindaco di Beinette, pubblicata nei giorni scorsi, in risposta alla richiesta presentata dal sottoscritto – a nome del Circolo territoriale beinettese di Fratelli d’Italia – di restituire parte dell’IRPEF comunale e della TARI alle fasce deboli della popolazione.

Nella sua lettera il primo cittadino ricorda gli interventi posti in essere dall’Amministrazione comunale nel periodo di crisi determinata dal COVID19 che ancora stiamo attraversando.
Interventi sicuramente lodevoli ed efficaci, ne siamo consapevoli e gliene diamo atto, ma che sono – per la maggior parte di essi – non strettamente legati all’attuale crisi in quanto già negli anni scorsi, in epoca ante COVID, si erano attivate simili misure di politica attiva di lavoro con cantieri lavoro, progetti di pubblica utilità e tirocini nel settore manutentivo in favore di cittadini disoccupati.

Mi preme evidenziare, comunque, che nel suo elenco il sindaco cita anche una concessione di contributi negli scorsi mesi di aprile e maggio da parte del Comune per un ammontare di 19.000 euro, per permettere a circa ottanta famiglie in difficoltà di far fronte alla spesa per generi di prima necessità. Le domande pervenute sono state ottantuno ma quelle accolte, quindi i beneficiati, sono stati solamente sessantadue.

Il Sindaco non precisa che quella somma – per la precisione 19.596,90 euro – corrisponde ad un trasferimento dallo Stato per tale finalità, recepito nella Delibera della Giunta Comunale 47 / 2020: “Determinazioni ed indirizzi in merito all’utilizzo delle risorse assegnate con ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile numero 658 del 29 marzo 2020”. Quindi non si è trattato di un esborso a carico delle casse comunali!

Per quanto riguarda, poi, la dichiarazione del Sindaco secondo la quale è intenzione dell’Amministrazione comunale di deliberare a breve lo stanziamento di una somma per far fronte alle nuove difficoltà, con il vincolo di effettuare la spesa del contributo negli esercizi presenti sul territorio comunale, constatiamo con piacere che l’iniziativa corrisponde esattamente a quanto suggerito – o proposto, se si preferisce – nella “lettera aperta” al Primo Cittadino datata 14 novembre e protocollata il 16 dal nostro “Circolo territoriale di Fratelli d’Italia”, riproducendo il “modello Boves”.
Ringraziando per l’attenzione, si porgono cordiali saluti.

Fratelli d’Italia – Circolo territoriale di Beinette
Mario Franchino – Commissario cittadino pro tempore»