Marta Bassino chiude una stagione d’oro, il Fan Club: “Momenti fantastici, ora Marta è tra le grandi”

"Siamo per natura dei sognatori, ma ora i nostri sogni avranno delle basi ancora più concrete!"

0
678
FIS Ski World Cup 2019-2020. Marta Bassino (ITA) Sestriere (ITA) 18/01/2020 Photo by: Marco Trovati/Pentaphoto.

Ha avuto un sapore agrodolce il finale di stagione di Marta Bassino, la sciatrice cuneese grande sorpresa della stagione 2019/2020 dello sci alpino.

Da un lato, il rammarico per non aver potuto completare la stagione, rimbalzata di qua e di là lungo mezza Europa senza poter concretizzare gli intensi allenamenti delle ultime settimane. Dall’altro, la grande gioia per una stagione chiusa, seppur in anticipo, con un prestigioso quinto posto in classifica generale ed un podio sfiorato (qui sta il vero rammarico) nel Gigante.

A riassumere la splendida annata della borgarina è il suo Fan Club, con una lunga lettera inviataci in redazione nelle scorse ore. Eccola.

“Giunti al termine di questa stagione dello sci alpino è tempo di fare un bilancio. Per quel che ci riguarda, l’annata è stata fantastica e difficile al contempo.

Fantastica per il fatto che Marta ha mostrato finalmente a tutti le qualità che noi già conoscevamo, mettendo a tacere coloro che frettolosamente negli scorsi anni avevano avanzato dubbi a riguardo. Il grande successo per lo sci italiano conquistato da Federica Brignone (cui vanno i nostri più sentiti complimenti per la storica vittoria nella Coppa del Mondo generale) non deve comunque distogliere l’attenzione dal fatto che Marta, a soli 24 anni, non solo ha ottenuto la prima vittoria assoluta, ma è anche diventata la prima sciatrice italiana a salire sul podio di Coppa in cinque discipline differenti.

Il quarto posto nella classifica di gigante e il quinto in quella generale stanno a sottolineare che la nostra stella è ormai seduta a pieno titolo “al tavolo” delle grandi e che tutti/e devono tenere conto di lei sul campo di gara quale pretendente alla massima posta.

Quanto a noi, la soddisfazione più grande è certamente l’aver mobilitato 400 persone per la trasferta alla tappa del Sestriere, che Marta ha impreziosito col podio nel parallelo. E poi ovviamente la festa improvvisata in poche ore a Borgo San Dalmazzo, solo col tam-tam sui social, al suo ritorno dal primo successo in Coppa del Mondo. Per non parlare della consapevolezza che quanto ottenuto e conquistato quest’anno sia per Marta non un punto d’arrivo, ma un trampolino verso nuovi e più eccezionali traguardi. Noi del Fan Club siamo per natura dei sognatori, ma dopo quest’anno i nostri sogni hanno delle basi molto più concrete.

Parlando delle difficoltà, non si può ovviamente prescindere dal Coronavirus, che ha colpito anche noi nel nostro piccolo, obbligandoci dapprima a “depotenziare” la trasferta a La Thuile e ora a mettere del tutto “in pausa” le nostre attività. Chiaramente i veri problemi in questo momento sono altri, ma certamente ci dispiace non aver potuto gustare fino in fondo questa fantastica annata (con la cancellazione delle gare ad Aare e Cortina) e di non potere in tempi brevi festeggiare e rendere onore a Marta per i successi che ha conseguito e le emozioni che ci ha regalato.

Ma di “pausa” si tratta: adesso la priorità per tutti è sconfiggere il contagio, dopodiché, quando ne saremo usciti, non mancherà occasione per organizzare un momento di gioia collettiva, che crediamo sarà ancor più bello per chiunque lo condividerà con noi.

Concludiamo con un doveroso ringraziamento ai nostri sponsor e ai nostri soci (ormai le tessere staccate sono oltre 470, e non soltanto in Italia), che lungo questa stagione hanno dimostrato passione per Marta, con un calore senza pari. #GoBax”