Promozione: il Busca all’esame di Ceretto, che partite a Cavour e Carmagnola!

Pedona-Infernotto e Montatese-Sommariva Perno gli altri derby. Nel D, la Santostefanese in casa della capolista Lucento

0
361

Albese e Villafranca a caccia del Busca, qualche big match e campi da chiamata decisiva. La quinta giornata del girone C di Promozione si apre così, con tanti elementi di interesse e la sensazione che, entrati nel secondo mese della stagione, il tempo dell’attesa e del rinvio a giudizio sia finito.

Un concetto che vale soprattutto per la Montatese, ancora ferma a quota 0 e chiamata a ridestarsi in casa nel derby con il Sommariva Perno, che non naviga in acque tranquillissime, con tre punti in quattro gare.

Sarà un incrocio cuneese interessante per le zone basse, mentre vale tanto quello di Ceretto, dove il Valle Varaita (reduce dalle fatiche di Coppa) attende il Busca, per la terza sfida stagionale tra le due compagini. Nei due precedenti di coppa, un successo a testa, con il passaggio del turno per gli uomini di Giordana, ma ora si fa sul serio. Per gli Zabena-boys l’obiettivo si chiama quinta vittoria di fila, contro un avversario che ha già dimostrato di essere ostico per le big (vedasi pari di domenica a Villafranca).

Terrà almeno un orecchio a Ceretto l’Albese, pronta a sentire di uno stop della capolista ed attesa sul difficile campo del Cavour, che ha fin qui lasciato solo quattro punti per strada. Il match torinese ha tutta l’aria di essere il clou di giornata: gli uomini di Perlo sapranno confermare le straordinarie sensazioni emerse dopo il Csf ed in coppa?

Carmagnola che, dal suo canto, ospiterà l’altra grande partita del quarto turno, con l’obiettivo di rilanciarsi. A casa di Milani, infatti, arriva un Villafranca affamato dopo lo stop imposto dal Valle Varaita, con conseguente perdita del primato. Barison o Perrone? A chi lo scettro di goleador nelle gare di peso?

Di bomber in bomber. Il capocannoniere Messineo (sette reti fin qui) sarà di scena in casa con la sua lanciatissima Piscineseriva, di fronte al Pancalieri Castagnole, per un testa a testa che in passato (e forse anche oggi?) valeva i playoff.

Il terzo ed ultimo derby cuneese si svilupperà invece a Borgo San Dalmazzo con il Pedona che, lasciati sul campo già quattro punti nei minuti finali (con il Busca e, domenica, contro il Pancalieri), attende un Infernotto rivitalizzato da due vittorie consecutive e dal ritorno al gol dell’eterno Sellam.

In palio punti che pesano per l’alta classifica, mentre vivranno una doppia chiamata importante le altre due cuneesi del girone. La Cheraschese, bella ed incompleta fin qui, attende il Nichelino Hesperia, reduce dal successo con l’Azzurra, con l’obiettivo di vincere e superarlo; la stessa Azzurra di Burgato, invece, ospiterà a Morozzo il Carignano, nella speranza di sfruttare il fattore campo per trovare la prima gioia stagionale.

Nel girone D, infine, proverà a riprendere la retta via la Santostefanese, ko nelle ultime due uscite, dopo due vittorie. Gli uomini di Isoldi saranno di scena in casa del Lucento, capolista incontrastato con 12 punti fatti in quattro gare (e miglior attacco con 9 gol all’attivo).