Museo del Tartufo di Alba e Montà d’Alba: presentati gli esiti del concorso per il progetto (VIDEO e FOTO)

0
444

Il progetto è stato proposto unitariamente dai comuni di Alba, Montà e Roddi e prevede la realizzazione di tre aree espositive, ubicate nel Roero, in Langa e ad Alba, integrate e coordinate da percepirsi come un unico museo diffuso sul territorio. Ad Alba, riferimento mondiale del mercato del tartufo bianco verrà sviluppato il tema della storia e del mito del tartufo; a Montà le tematiche legate a ecologia e antropologia del tartufo bianco, e a Roddi gli aspetti legati alla cucina del tartufo e alla cucina di Langa. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un percorso tematico che, attraverso Landmark cartellonistica specifica connoti anche visivamente il territorio come terra del tartufo.

La proposta vincitrice, firmata dal gruppo capitanato dall’architetto Antonello Stella, è stata individuata grazie al concorso di progettazione bandito dal Comune di Alba e di Montà d’Alba con il sostegno della Regione Piemonte e della Fondazione Museo Tartufo Montà d’Alba, di cui la Fondazione per l’architettura ha curato la programmazione.
A Montà il museo sarà collocato in una struttura ipogea prospiciente Piazza Vittorio Veneto, ampio piazzale al centro di Montà sull’asse stradale Alba-Torino e avrà un costo complessivo tra adeguamento, allestimenti e area esterna di oltre 2.500.000 euro. A Roddi il Museo sarà invece collocato in un’ala settecentesca del Castello, il cui allestimento costerà complessivamente 966.000 euro. Ad Alba, infine sarà collocato nel Complesso della Maddalena, nel centro cittadino, integrando la rete dei musei cittadini pubblici e privati, e costerà complessivamente 1.800.000 euro.

Le immagini della presentazione nel Video e negli scatti di Alice Ferrero Image per Ideawebtv.it