Lupi a Melle, il sindaco Fina: “La gente ha paura, si trovino delle soluzioni”

Il primo cittadino ha inviato una documentazione alle associazioni di categoria e agli organi competenti perché venga risolto il problema

0
1536

“La gente di Melle ha paura”. A parlare è il sindaco Giovanni Fina, che denuncia il clima di apprensione che si respira in paese per la presenza di lupi. Il primo cittadino ha inviato una comunicazione ufficiale alle associazioni di categoria, al Corpo Forestale e alla Regione per segnalare la situazione e per chiedere che venga fatto qualcosa.

“Quello dei lupi sta diventano un problema davvero preoccupante nella nostra realtà – spiega Fina -. Nell’ultimo mese e mezzo ci sono stati tre attacchi a cani che sono stati sbranati. Di uno di questi casi è presente anche il verbale di un veterinario dell’Asl che abbiamo allegato alla documentazione inviata. Il problema va affrontato in maniera seria prima che degeneri”.

La soluzione auspicata da Fina è un piano di controllo: “Serve per contenere il lupo, adesso c’è una concentrazione troppo alta. Come amministrazione stiamo spendendo soldi per realizzare sentieri in mezzo ai boschi, che siano puliti, percorribili e ambientalmente non impattanti, ma se poi non vengono utilizzati che senso ha? E’ necessario fare delle scelte: vogliamo che in montagna ci siano i lupi e pochi altri o anche i montanari? Chi vive in città non si rende conto di com’è la quotidianità della vita in montagna. La gente qui da noi adesso ha paura di camminare nei boschi la sera. Il problema è serio e va affrontato nella maniera giusta per evitare che le persone prendano iniziative personali con soluzioni estreme”.