Studio di fattibilità sul nuovo ospedale di Cuneo, il M5S vota a favore: “Tenuto conto delle esigenze ambientali ed urbanistiche”

Il gruppo pentastellato in Comune spiega le motivazioni della scelta favorevole sull'odg presentato dalla Maggioranza

0
330

Come MoVimento 5 Stelle Cuneo è doveroso spiegare ai cittadini perchè abbiamo deciso di votare a favore dell’ordine del giorno presentato dalla maggioranza che chiedeva alla Regione di avviare lo studio di fattibilità per l’eventuale realizzazione del nuovo ospedale unico. Queste sono le motivazioni che ci hanno spinto a questa scelta.

1) Nell’ordine del giorno si è riuscito ad inserire il concetto di tenere conto delle esigenze ambientali ed urbanistiche, visto che un ospedale comporta oneri urbanistici notevoli. Avremmo voluto un impegno più forte da parte della maggioranza sull’importanza del consumo del suolo ma per ora abbiamo deciso di vedere come si muoverà la giunta su questo punto. Terremo d’occhio la questione in modo da far presente la tematica ambientale quando si parlerà dell’ospedale.

2) Sul punto della partecipazione dei cittadini ovvero sul fatto che il comune si debba attivare al fine di informare e coinvolgere la cittadinanza nel modo più ampio possibile siamo riusciti ad ottenere un risultato abbastanza soddisfacente, visto che è stato messo nero su bianco che il comune si attiverà per coinvolgere i cittadini su questo argomento. Vigileremo affinchè questo avvenga e non rimanga lettera morta.

3) Siamo moderatamente sollevati del fatto che si sia ribadito che l’eventuale nuovo ospedale sia da realizzare, preferibilmente, con soldi pubblici, nello spirito dell’articolo 32 della Costituzione. Come dimostra il caso dell’ospedale di Verduno, le modalità in project financing sono a dir poco rischiose e la sanità è bene che sia gestita e finanziata da soldi pubblici. Vedremo come procederà la Regione su questo, fermo restando il fatto che il treno è già stato perso visto che il piano edilizio sanitario regionale è già stato compilato e serviranno quindi anni prima di mettere nero su bianco l’eventuale nuovo ospedale di Cuneo nel piano edilizio sanitario.

4) Uno studio di fattibilità per l’eventuale realizzazione di un futuro nuovo ospedale a Cuneo è qualcosa di possibile come esborso economico per la Regione e quindi è qualcosa che si può fare.

E’ bene ricordare, comunque, ai cittadini che lo studio di fattibilità è solo un inizio che dovrà essere seguito da molti altri passi e che l’ultima parola spetterà non tanto al comune ma alla Regione ed al governo centrale, visto che i finanziamenti verrebbero direttamente da Roma una volta compilato il piano di edilizia sanitaria che compete alla Regione.

Sul luogo dove potrebbe sorgere per il MoVimento 5 Stelle Cuneo serve aspettare lo studio di fattibilità e i suoi risultati per vedere quale sia la migliore possibilità dal punto di vista tecnico ed urbanistico, nel rispetto dei cittadini i quali vanno ascoltati e informati in modo costante sulla tematica relativa all’ ospedale.

Manuele Isoardi, Silvia Cina e Lorenzo Pallavicini per il MoVimento 5 Stelle Cuneo