Eccellenza: Fossano-San Domenico, Olmo-Pro e non solo. Può cambiare tutto! | Dodicesima giornata ricca di scontri incrociati e possibili rivoluzioni ai vertici: IL PROGRAMMA COMPLETO

0
380

DSC 0171Una domenica tutta da seguire quella che porterà in scena la dodicesima giornata di Eccellenza (Girone B).

Un pomeriggio al termine del quale potrebbe cambiare il volto della classifica, soprattutto ai vertici: partendo dal primo posto, attualmente occupato dal San Domenico Savio, reduce dalla sconfitta con l’Alpignano ed ora a +1 sul Saluzzo. Gli astigiani faranno visita ad un Fossano, affrontato in settimana in Coppa, che ha l’ennesima occasione per entrare definitivamente nel giro playoff, nonostante la totale discontinuità di risultati e prestazioni dimostrata finora. Gli uomini di Viassi potrebbero accorciare (vincendo andrebbero a -2) e, forse, iniziare a tutti gli effetti la propria corsa per una possibile lotta-promozione. 

 

Secondo scontro in quota playoff, quello di Madonna dell’Olmo, dove si sfidano Olmo e Pro Dronero: grigiorossi che arrivano da due ko di fila (con qualche attenuante), “Draghi” dalla scorpacciata di gol con l’Atletico e, soprattutto, da due mesi ad alti livelli. Potrebbero approfittare di questi due scontri diretti, Saluzzo e Cheraschese, entrambi in trasferta nel torinese però: i granata vanno a caccia di un successo che potrebbe anche valere il primato contro l’ostica neopromossa Denso (sul campo di Rivoli), i “Lupi” faranno visita proprio a quell’Atletico Torino ferito dai 7 schiaffi presi in Val Maira.

 

Intanto il Corneliano Roero ospita l’Asca sperando di scalare ancora la classifica e, come il Fossano, entrare a pieno titolo nella bagarre di testa. Come ne uscirà trasformata la classifica domenica alle 16.30? Vedremo. Non solo in vetta gli spunti di interesse: a metà classifica si affrontano da una parte Benarzole (14) ed Alfieri Asti (16), dall’altra Chisola (14) ed Union BussolenoBruzolo (15), a caccia di punti per consolidare un tranquillo piazzamento. In fondo, vuole uscire dalla crisi l’Albese penultima: i biancocelesti ospitano sul sintetico del Coppino un Pinerolo in crescita e con morale alto dopo le due vittorie consecutive che hanno dato ossigeno alla classifica. In programma anche Alpignano-Rivoli.