Bra: percorso formativo per proprietari di cani: il patentino | (Ordinanza ministeriale del 3 marzo 2009; Decreto Ministeriale del 26 novembre 2009)

0
784

In seguito al Decreto Ministeriale del 26 novembre 2009, fatto salvo quanto stabilito all’art. 1, comma 4 dell’Ordinanza, i comuni congiuntamente con le Aziende sanitarie locali dovrebbero organizzare percorsi formativi per i proprietari dei cani.

OBIETTIVI:
•favorire un corretto sviluppo della relazione tra il cane ed il proprietario al fine di consentire l’integrazione dell’animale nel contesto sociale
•fornire nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane in modo da indirizzare il proprietario verso il possesso responsabile
•prevenire lo sviluppo di comportamenti indesiderati da parte degli animali, infondendo ai proprietari di cani la conoscenza dei loro doveri e delle loro responsabilità civili e penali nonché la comprensione del cane e del suo linguaggio;
•informare che il cane, in quanto essere senziente, è dotato di capacità cognitive che devono essere potenziate ed ha esigenze etologiche e comportamenti che il suo compagno umano deve comprendere e accettare affinché sia favorito il suo inserimento nella società.

DESTINATARI:
Il corso è destinato a chiunque possieda un cane, abbia intenzione di adottarne uno o semplicemente è interessato all’argomento e sarà interamente gratuito.
Resta OBBLIGATORIO e a PAGAMENTO per i proprietari di cani morsicatori segnalati all’Azienda Sanitaria Locale perchè si sono resi responsabili di episodi di aggressione, ai quali l’Asl abbia notificato tale obbligo.
CONTENUTI DEL CORSO:
•l’etologia canina;
•lo sviluppo comportamentale in relazione alle diverse fasi della vita (da cucciolo a cane anziano);
•il benessere del cane: bisogni fondamentali e principali cause di sofferenza;
•la comunicazione inter ed intraspecifica. Il linguaggio del cane: comunicazione olfattiva, acustica e visiva;
•relazione uomo – cane: errori di comunicazione;
•come prevenire l’aggressività e i problemi di comportamento;
•normativa vigente in materia di tutela del benessere degli animali d’affezione: obblighi e responsabilità del proprietario.

MODALITA’
Il corso suddetto verrà articolato in cinque serate di due ore ciascuna da concordare in base alle disponibilità dei relatori e sede di svolgimento.
Le lezioni saranno tenute da Medici Veterinari con abilitazione al rilascio del patentino.

PARTE 1 – PRESENTAZIONE DEL CORSO – FASI EVOLUTIVE DEL CUCCIOLO
•Saluto da parte delle autorità. Presentazione: perché un corso per proprietari di cani?
•Lo sviluppo comportamentale e le fasi della vita del cane: da cucciolo a cane anziano
•La comunicazione
•La comunicazione tra l’uomo e il cane: capirsi per evitare gli errori più comuni
•Come comunica il cane?
•La comunicazione olfattiva
•La comunicazione acustica
•La comunicazione visiva

PARTE 2 -IL COMPORTAMENTO DEL CANE
•Il comportamento dei cani
•Il cane, animale sociale
•Possessività
•Territorialità
•Comportamento predatorio
•Prevenzione dell’aggressività
•Abbaiare insistentemente, distruggere, sporcare in casa: prevenire i problemi da separazione
•Prevenire le paure
•Prevenire le liti tra cani

PARTE 3 – IL BENESSERE DEL CANE – MALATTIE INFETTIVE e ZOONOSI
•Il benessere del cane: bisogni fondamentali e principali cause di sofferenza
•Il benessere dei nostri cani
•Quanto spazio serve a un cane?
•Quanto esercizio serve a un cane?
•Quanto può essere lasciato solo un cane?
•Il benessere dei cani nell’educazione e addestramento
•Gli strumenti impiegati per contenere e addestrare i cani
•Principali vaccinazioni
•Zoonosi
•Leishmaniosi?Una malattia emergente

PARTE 4- INFORMAZIONE E PREVENZIONE
•Campanelli di allarme: quando preoccuparsi e cosa fare
•Interpretare un ringhio
•Comportamento durante le passeggiate
•La paura è cattiva consigliera
•Troppa vivacità
•I problemi di salute rendono irritabili
•Credenze errate, inesatte o pericolose: sfatiamo i miti sui cani
•Non è vero che non esistono cattivi cani ma solo cattivi proprietari
•Aggressività e dominanza non sono la stessa cosa
•Non è sempre vero che la castrazione nel cane maschio diminuisce l’aggressività
•Non è vero che ci sono cani particolarmente adatti ai i bambini
•La convivenza cani e bambini: consigli per le famiglie
•Le regole per una serena convivenza tra bambini e cani
•In attesa del lieto evento: cosa fare in gravidanza
•L’arrivo in casa del neonato
•Il bimbo inizia a gattonare
•Il bimbo interagisce con l’animale

PARTE 5- LEGISLAZIONE E FIGURE DI RIFERIMENTO
•Gli obblighi di legge del buon proprietario: cani e proprietari buoni cittadini
•I doveri del buon proprietario
•Gli obblighi di legge del buon proprietario
•In Italia
•In città
•In viaggio e all’estero
•Riferimenti di legge
•Informazione sulle figure di riferimento: a chi rivolgersi per avere informazioni corrette e aiuto in caso di problemi
•Cos’e’ la Medicina Comportamentale Veterinaria?
•L’importanza della distinzione tra normale e patologico
•Perché il Medico Veterinario competente in Medicina Comportamentale?
•Altre figure professionali coinvolte

RILASCIO DEL PATENTINO
Al termine del percorso formativo il proprietario dovrà effettuare un test di verifica volto a valutare le conoscenze acquisite e necessario per ottenere il rilascio del patentino.