Educazione finanziaria fondamentale, Fossano e Banca CRF laboratorio del futuro Comitato nazionale | Marino e Ghisolfi protagonisti della conferenza

0
189

Educazione finanziaria come strumento di tutela del risparmio e di rilancio di fiducia e investimenti; e Fossano e Banca CRF laboratorio del futuro Comitato nazionale.

Il concetto è stato ribadito nel corso del convegno nazionale svoltosi questo sabato mattina in Banca CRF con il presidente Beppe Ghisolfi e con il vertice della commissione finanze del Senato Mauro Maria Marino.

“L’amico Ghisolfi è stato un autentico pioniere dell’educazione finanziaria, artefice di un percorso avviato in silenzio quindici anni fa è divenuto ora patrimonio nazionale. La commissione che ho l’onore di presiedere sta attuando tutti i provvedimenti per la tutela del risparmio e del credito bancario”. “Siamo lieti di ospitare il senatore Presidente Marino, autore dell’emendamento che ha reso l’educazione finanziaria legge di Stato. Un riconoscimento del lavoro svolto e una esortazione a proseguirlo ancora di più”, ha dichiarato Ghisolfi.

Nel corso della conferenza, di respiro anche binazionale, è stato ufficializzato il progetto di intitolare una via, in Albania, ai grandi industriali Michele e Pietro Ferrero, intitolazione che sarà fatta propria dai comuni di Lezha e di Permet su proposta dell’inviato Alessandro Zorgniotti e dalla consulente turistica Silvana Ndoj presenti alla conferenza per puntualizzare le strategie di gemellaggio in atto tra Fossano e i Balcani del Sud.
Sono intervenuti il sindaco di Fossano Davide Sordella, la capogruppo in Regione Gianna Gancia con la consigliera comunale Anna Mantini, il presidente di Confindustria Mauro Gola, il vicepresidente della Confapi Giuseppe Rossetto, l’industriale Amilcare Merlo e il vicepresidente della BCC di Cherasco Alberto Rizzo, che hanno complessivamente elogiato il ruolo da manuale dell’educazione finanziaria e la sua attitudine a sostenere l’iniziativa imprenditoriale e la programmazione degli investimenti.
A conclusione della cerimonia, sono state distribuite degustazioni omaggio della prima linea sperimentale dei prodotti BuonPerMe’, realizzati in collaborazione con Banca dei sapori di CNA (la signora Rosy del bar Rondò) con impasto cuneese e farcitura albanese, simbolo della cooperazione che proseguirà in settembre tra Lezha, Permet, Alba e Fossano.