Boom di pubblico nei primi giorni della Grande Fiera d’Estate in piazza d’Armi a Cuneo | I visitatori hanno preso d’assalto gli stand per scoprire proposte innovative

0
260

«Cuneo è Fiera e noi siamo fieri di essere a Cuneo». Così Massimo Barolo, amministratore unico di Al.Fiere Eventi, ha aperto la 42^ edizione della Grande Fiera d’Estate in piazza d’Armi a Cuneo.

Ed è stato subito boom di pubblico. Nei primi giorni di apertura degli 800 stand, fino a tarda sera, i visitatori hanno preso d’assalto i 5 padiglioni tematici con soluzioni innovative per la casa, il lavoro e il tempo libero.
Nel percorso espositivo, che si apre da via Avogadro ed è a ingresso libero, si trovano proposte all’avanguardia che anticipano il futuro, perché la Fiera è il luogo in cui le idee s’incontrano e le innovazioni ne producono altre.

Fino a domenica 18 giugno, si potranno visitare i 20.000 mq di area espositiva aperti dalle 17 alle 24 nei giorni feriali, dalle 15 alle 24 il sabato e dalle 10 alle 24 la domenica.
Il percorso ha l’ingresso e l’uscita in via Avogadro, si snoda tra via don Luigi Orione, il tunnel dell’Est-Ovest e via Bodina.
Gli organizzatori hanno avuto quel coraggio di cambiare che, in certi momenti, fa la differenza e sono stati premiati dal sostegno delle ditte espositrici, dei commercianti e degli abitanti della parte alta della città di Cuneo.
Quest’anno sono cambiate molte cose, ma ci sono anche due punti fermi: la qualità che la Fiera ha saputo raggiungere e la voglia di innovare sempre.

Negli ultimi anni, Al.Fiere Eventi è riuscita a coinvolgere aziende sempre più qualificate e a portare a Cuneo novità e anteprime in diversi settori, dando ai prodotti degli espositori una vetrina che valica i confini provinciali e al pubblico la possibilità di valutare, in un solo luogo e in poche ore, proposte selezionate ad hoc.
La cura degli allestimenti e la qualità dei prodotti e delle soluzioni abitative esposte fanno della Fiera un evento unico nel suo genere.

È evidente in tutti i 5 padiglioni tematici: 2 dedicati al tekno, 2 per arredo, complementi e l’area riservata a «La Piazza del Gusto» e la nuova area «ExpoMotor & Outdoor».
Per espositori e pubblico c’è un ampio parcheggio libero nell’area compresa tra il tunnel dell’Est-Ovest e la caserma Montezemolo. Chi arriva da tutto il Piemonte, dalla Lombardia, dalla Liguria o dalla Francia sa di avere uno spazio in cui poter lasciare la propria auto.
Per chi non ha o non vuole utilizzare l’auto per raggiungere il centro, i promotori dell’evento hanno attivato un servizio di bus navetta gratuito da 100 posti munito di pedana sollevatrice per chi ha difficoltà di movimento, persone con disabilità o passeggini.

Il percorso comprende l’intero altipiano e conta diverse fermate dislocate in punti strategici (info su www.grandefieradestate.com).

Nei giorni feriali il bus-navetta parte alle 17 e alle 19,30 e rientrerà alle 21 e alle 23,30. Il sabato l’andata è alle 15,30 – 17

,30 – 20 -21,30; il ritorno alle 18 – 20,30 – 24. La domenica il servizio parte alle 10 -12- 15 – 16 -18 -19,30 e ritorna alle 13 – 15,30 – 19 e 22.
E per chi abita in città la Fiera è tornata a essere il naturale proseguimento dei portici di corso Nizza «alta».
Come da alcuni anni, la Fiera è connessa alla rete internet e, in collaborazione con «Isiline», mette a disposizione di pubblico ed espositori un servizio wifi gratuito in tutti gli spazi.
Anche quest’anno c’è la Libreria della Fiera con letture per tutte le età e tutti i gusti per una piacevole sosta alla ricerca di quel titolo o quel volume da portarsi a casa e sfogliare nelle ore di relax.
La Fiera ha un’attiva pagina Facebook e un profilo Instagram, sui quali vengono postati, quotidianamente, tutti gli aggiornamenti e le foto scattate in tempo reale.

 

Piatti per tutti i gusti per il piacere di mangiare in Fiera
L’area tematica è stata riproposta e ampliata dopo il successo dell’anno scorso.

«Consulta il menù (c’è una ricca lista di varietà per tutti i gusti), vai alla cassa, acquista il ticket e ritira il tuo piatto». È la formula de «La Piazza del Gusto», l’area dove i visitatori scoprono il piacere di mangiare in Fiera. Nei punti sosta si possono degustare, seduti al tavolo, sulle panchine o sui divanetti con i piedi nella sabbia della spiaggia della GFE, le tante proposte enogastronomiche.
Nell’area all’aria aperta, grazie alla sinergia tra Confartigianato e Coldiretti attraverso il progetto «Agri-Arti», le mani sapienti degli artigiani preparano piatti con ingredienti genuini e di qualità che provengono dalle aziende agricole locali.

Le possibilità di mangiare in Fiera spaziano tra: insalate di diverso tipo, verdure fresche e grigliate, antipasti piemontesi (vitello tonnato, trota, giardiniera), ravioli del plin, carne alla griglia, taglieri, salumi e formaggi con marmellate e salse, frutta, vino.
Nell’area dedicata al cibo si trovano anche: formaggi piemontesi, gnocco fritto servito con salumi e formaggi vari, dolci artigianali, yogurt da passeggio e “tumin burger”, agrihamburgheria e slowfast food, pizza in pala, caffè, gelati, polenta, gnocchi, piadine, sfilatini, carne di suino a piatto e panini, taglieri di salumi e formaggi, salsiccia, patate, prosciutto crudo, alette di pollo, grigliate e tanto altro.
Non mancano bibite fresche, cocktail e le birre artigianali di 4 microbirrifici cuneesi.
Pagando con l’app Satispay c’è il cashback del 10% su tutte le consumazioni.
Ne «La Piazza del Gusto», i visitatori trovano anche 21 aziende d’eccellenza, locali e di alcune regioni italiane, con prodotti uno diverso dall’altro da degustare e acquistare.

Si spazia dal dolce al salato con sapori che sanno conquistare i palati più esigenti, perché si tratta di proposte selezionate ‘ad hoc’ e una diversa dall’altra.

 

Laboratori per bambini e iniziative alla GFE per tutta la settimana
Con il Parco fluviale, Isiline e Radio Piemonte Sound ad animare il passeggio tra gli stand

La settimana, tra gli stand della 42^ edizione della Grande Fiera d’Estate in piazza d’Armi a Cuneo, ricomincia mettendo al centro giovani e famiglie.
Quest’anno, gli organizzatori hanno dato un ampio spazio, al Parco fluviale Gesso e Stura di Cuneo che compie 10 anni. Nello stand c’è un’area espositiva con la storia e le immagini dell’area verde che circonda il capoluogo della Granda e si estende per 10 comuni (60 km di fiume e 4.000 ettari di territorio).

Ma, soprattutto, c’è lo spazio «Lab & Bike» con laboratori per bambini e attività diverse per adulti e famiglie che si alternano per l’intera durata della Fiera.

I «Laboratori natura» sono attività scientifico-creative per bambini dai 4 ai 10 anni che, accompagnati dagli operatori del Parco fluviale, sperimentano la bellezza della natura e delle scienze.

Sono tenuti da personale specializzato e non è necessaria la presenza di un adulto: i «grandi» possono tranquillamente visitare la Fiera, mentre i «piccoli» si divertono.

I «Laboratori natura», curati da La Fabbrica dei suoni, sono in calendario tutti i giorni di apertura della Fiera.

Lunedì 12 giugno ore 18-19.30; 21-22.30
«Parcorigami»
L’origami è una tecnica che ha origine in Giappone migliaia di anni fa e il suo nome significa “piegare la carta”. Si possono creare tantissime figure… addirittura un parco di “cartanimali”!
Laboratorio didattico-ricreativo adatto a bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni.

Martedì 13 giugno ore 18-19.30; 21-22.30
«Tic tac toe!»
Tic Tac Toe, Tris, Filetto, Zero… tanti nomi, un solo gioco!
Alla GFE i partecipanti costruiscono un personalissimo Tris con l’aiuto di sassi, colori e pennelli per poi creare una simpatica custodia e portarlo sempre con loro.
Laboratorio creativo adatto a bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni.

Mercoledì 14 giugno ore 18-19.30; 21-22.30
«Veloci con il vento»
Laboratorio sperimentale per costruire piccole congegni che funzionano… ad aria! Macchinine, paracaduti, razzi e molto altro ancora!
Laboratorio didattico-ricreativo adatto a bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni.

Giovedì 15 giugno ore 18-19.30; 21-22.30
«Ritratti un po’ matti»
Laboratorio sul ritratto e l’autoritratto. I bimbi fissano sulla carta l’idea che hanno di loro stessi e delle persone vicine. Le “fotografie” realizzate nello stand del Parco sono però molto particolari: profumano di muschio e resina, di sassi di fiume e fiori.
Laboratorio creativo adatto a bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni.

Venerdì 16 giugno ore 18-19.30; 21-22.30
«La magica scienza»
Davvero la scienza può essere magica? O qualche magia, forse, nasconde un pizzico di scienza? Alcuni trucchi sfruttano le proprietà scientifiche degli oggetti, mentre altri ingannano i nostri occhi con semplici illusioni. Alla Fiera si scopre che la magia può essere “scientifica”!
Laboratorio scientifico-creativo adatto a bambini di età compresa tra i 5 e gli 10 anni.

Sabato 17 giugno ore 16-17.30; 18-19.30; 21-22.30

Domenica 18 giugno ore 11-12.30; 16-17.30; 18-19.30
«L’orchestra della natura»
Laboratorio a tema naturalistico/musicale adatto a tutti.

Danilo Raimondo, artigiano del suono, presenta una serie di strumenti musicali derivati da differenti materiali: zucche, legno, canne di fiume e di bamboo, ossa, conchiglie, metallo. Grazie a questi semplici strumenti, ognuno scopre le proprie innate attitudini e capacità musicali e lo stretto legame che lega l’uomo e il suono.
Laboratorio musicale con strumenti naturali adatto a tutti.
Nei fine settimana si possono fare escursioni in bici nel parco con partenza e arrivo nello stand di piazza d’Armi. Con guide cicloturistiche, i partecipanti sono accompagnati alla scoperta del Parco fluviale Gesso e Stura.

Dal sellino della bici è ancora più affascinante scoprire il polmone verde di Cuneo. Il percorso prevede un facile tratto urbano ed extraurbano immerso nella natura tra racconti e curiosità di uno dei luoghi più amati dai cuneesi. Le escursioni sono in programma al sabato alle 16 e alle 18 e la domenica alle 10,30-12,30-17,30 e 19,30.

Il tragitto, su un percorso misto asfalto e sterrato, è di 15 km e si snoda tra viale Angeli e la pista ciclabile lungo Gesso. L’escursione si può fare con la propria bici o con una mountain bike da ritirare alla partenza al momento dell’iscrizione. I partecipanti devono indossare il casco proprio o del Parco.

Tutte le iniziative sono gratuite con iscrizione consigliata entro le 16 del giorno precedente (fino a esaurimento posti). Info e prenotazioni: 0171.444501; 345.1028080; [email protected]

La 42^ GFE è anche magia grazie allo stand Isiline, l’azienda che, dal 1995, connette in rete (ora anche attraverso la fibra) le famiglie piemontesi.
Per l’intera durata della Fiera, tutti i giorni ci sono spettacoli del Mago Zapotek.
La settimana ricomincia con spettacoli magici tutte le sere alle 20: lunedì 12 giugno «Il trucco c’è … e si vede!», martedì 13 giugno «Gli inganni dei sensi», mercoledì 14 giugno «Dov’è finita la bacchetta magica?», giovedì 15 giugno «Il cilindro del prestigiatore», venerdì 16 giugno «Dietro le quinte».

E poi ancora un fine settimana, l’ultimo della Fiera, intenso. Si parte sabato 17 giugno alle 19 con «Vedo, prevedo, stravedo!» e, alle 21, c’è «Tutto pronto per lo spettacolo». L’ultimo giorno, domenica 18 giugno, si chiude con ben tre spettacoli: alle 13 «Sogni a occhi aperti», alle 17 «Voglia di Magicare» e alle 20 «Si fa presto a dir prestigio».
E nell’area esterna, interviste, musica e intrattenimento in diretta grazie allo studio radiofonico allestito da Radio Piemonte Sound.