Chiusa con grande successo di pubblico la “24 ore di sport” di Cuneo

0
198

Si è conclusa verso le ore 19 di ieri con la cerimonia ufficiale di premiazione dei vincitori dei tornei della XIX edizione della 24oredispor la due giorni di sport, festa e divertimento promossa dalla Pgsd Auxilium Cuneo in collaborazione con la Famiglia Salesiana ed il Servizio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Cuneo.

 

L’evento, iniziato ufficialmente sabato pomeriggio alle ore 18, ha radunato all’oratorio don Bosco di Cuneo, migliaia di persone, giovani, ragazzi, ma anche famiglie e bambini per un festa unica, bella, divertente.

 

Sono stati oltre 1300 gli iscritti che hanno preso parte all’ultima edizione premiata dal bel tempo. Come sempre, descrivere tutto quello che si è vissuto in queste lunghe 24 ore sarebbe impossibile, ma è certo che chi è passato per i cortili dell’oratorio, anche solo per curiosare qualche minuto, o ha passeggiato lungo via Gobetti, è rimasto fortemente impressionato dalla moltitudine di persone hanno preso parte a questa manifestazione, riempiendo i cortili, gli spalti dei campi e gli spazi dell’opera salesiana, ma anche della Cuneese Tennis di corso Monviso.

 

La presenza di persone di ogni genere, una folla eterogenea composta dai neonati agli
anziani, dai giovani agli adulti, è il segno tangibile che questo evento è rivolto veramente a tutti con la sola intenzione di condividere, insieme, un momento divertimento e allegria, attraverso la festa e il gioco, ripercorrendo passo dopo passo la strada del santo fondatore della congregazione salesiana.

 

La forza motrice della manifestazione, come sempre, è alimentata dal lavoro incessante che i 150 volontari, in forma gratuita e spontanea, hanno offerto per ben oltre 24 ore consecutive rendendo possibile e unico l’evento cuneese. Grande curiosità hanno suscitato le novità introdotte in questa edizione della come il torneo di Risiko, la maratona di Blood Bowl o la gara nazionale di Coppa Italia di Skiroll, disputata sull’asfalto di Via Gobetti.

 

Per il secondo anno successo per la milonga di tango argentino che per tutta la durata della manifestazione è rimasta viva nei locali dell’oratorio grazie ad un  centinaio di ballerini che si sono alternati in pista. Tra loro, una coppia, ha trascorso tutte le 24ore consecutive in milonga onorando a pieno l’intento della proposta: mantenere viva una milonga per 24ore consecutive.

 

Sabato, la ricca notte bianca cuneese è stata accompagnata dalla musica dei For Sale prima e degli occitani Roussinhol poi che hanno coinvolto centinaia di ballerini nelle danze tradizionali. Domenica pomeriggio il divertente appuntamento per i più piccoli con lo spettacolo di Clown Arturo “Circo Naxia” e la baby dance.

 

L’appuntamento con la prossima edizione è per il 2018, quando il week end del 9 e 10 giugno si volgerà l’edizione numero venti, un nuovo piccolo grande record per l’originale evento cuneese.

 

c.s.

Foto di repertorio