Finanziamento MiBACT per i paesaggi vitivinicoli UNESCO

0
423

Dato il notevole successo dato dall’attuazione della prima Legge 77/2006 “Valorizzazione delle architetture del vino attraverso attività di catalogazione, educazione e fruizione” nei Paesaggi Vitivinicoli, volta alla sensibilizzazione delle giovani generazioni e alla conoscenza dell’Eccezionale Valore Universale del sito, l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato per l’anno 2016 ha nuovamente partecipato al bando di finanziamento della L. 77/2006 con un progetto estremamente ambizioso.

La proposta si inserisce nelle attività previste all’interno del Piano di Gestione definita dal miglioramento della praticabilità al sito culturale, con lo scopo di rendere conoscibile a tutti coloro che ne sono interessati e a godere dei variegati aspetti che caratterizzano il Sito.

“Un paesaggio per tutti” si propone di migliorare l’accessibilità al sito UNESCO per permettere al più ampio numero di persone possibile di conoscerne i valori e ad apprendere le molteplici caratteristiche che lo contraddistinguono e hanno, secondo l’approccio della “catena dell’accessibilità” e della progettazione universale inclusiva.

Il progetto intende quindi ragionare sul concetto di accessibilità al paesaggio con specifica attenzione alle persone che presentano esigenze speciali (disabilità fisico-motorie, sensoriali, intellettive).

Tenendo conto degli studi e delle esperienze già effettuate su questi temi e in seguito all’organizzazione di forum pubblici dedicati all’esplicitazione del quadro specifico per il territorio.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha accolto con grande entusiasmo la proposta di progetto avanzata dall’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, con l’ulteriore richiesta di compiere una ricerca approfondita e puntale trasformando il Sito UNESCO in un vero e proprio laboratorio di sostenibilità culturale e museo a cielo aperto di livello nazionale.

Il finanziamento concesso dal MiBACT per la realizzazione dell’intervento dato dalla presentazione della domanda della Legge 77/2006, è pari a 200.000 € dove l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli con il suo CDA, composto dal Presidente Gianfranco Comaschi, la Vicepresidente Annalisa Conti, il Consigliere di Amministrazione Giuseppe Rossetto, l’Assessore all’Agricoltura Giorgio Ferrero e il Direttore-Site Manager Roberto Cerrato, rappresenta il soggetto referente del progetto, invece, la definizione delle attività sono coordinate e gestite dal Direttore e dell’Ufficio Tecnico con la collaborazione della dott.ssa Elisa Gandino.