Time Warp vince ancora! Top Five steso 4-2

0
283

Senza nulla togliere agli avversari, scesi in campo determinati a vendere cara la pelle, i rischi maggiori sono arrivati da quel senso di appagamento che dopo una prestazione maiuscola, come quella del giovedì ad Asti in Coppa (dove i biancoverdi hanno strappato un pareggio al contro i fortissimi padroni di casa dell’Astense; 4-4 il risultato finale), è inevitabile possa prendere il sopravvento.

 

Ma sabato, in un Pala San Giorgio affollato, gli uomini di mister Cavagliato hanno saputo mantenere alta la concentrazione e far buon viso a cattivo gioco, dopo la notizia della sconfitta a tavolino della prima gara di campionato (vinta sul campo contro i Bassotti) per aver schierato in campo un giocatore squalificato (Minichillo).

 

«Era difficile vincere – ha dichiarato a fine gara l’allenatore –: i ragazzi hanno dato tutto nella partita contro l’Astense e, a distanza di pochi giorni, non era scontato aver recuperato le energie. Sono felice di come hanno risposto i giocatori, soprattutto i giovani, che quando sono stati chiamati in campo hanno dimostrato di essere cresciuti tecnicamente e tatticamente».

 

Oltre alla stanchezza e ai rischi di cali improvvisi di concentrazione, anche la direzione di gara ha complicato la vita ai galletti: gli arbitri hanno applicato il regolamento alla lettera, mettendo più volte mano al fischietto e ai cartellini, tanto che a fine gara i biancoverdi hanno dovuto giocare con quattro uomini (espulso Fabbri in campo, Di Muro dalla panchina per proteste).

 

Ad aprire le marcature, con una rasoiata dalla media distanza, è l’esperto Cucinotta: la palla passa sotto le gambe dei difensori avversari e rotola beffarda nell’angolino basso. Pochi minuti dopo è la volta di Seminara, che conclude nei migliore dei modi uno schema da rimessa in gioco, eludendo le marcature e trovandosi praticamente a tu per tu con l’estremo difensore. Il primo tempo scivola via veloce, interrotto troppo spesso da falli e irregolarità, che portano il Time Warp al limite massimo consentito. Ma c’è ancora tempo per il gol di Ferrante prima dell’intervallo.

 

Il secondo tempo parte subito bene per i padroni di casa, che arricchiscono il bottino con la rete di Di Muro; sono poi due falli oltre il massimo di cinque a portare al tiro libero gli avversari, che non si lasciano sfuggire l’occasione di accorciare le distanze. Ma non c’è più tempo.  Prossima gara per il Time Warp, sabato contro l’Asa Eventi.

 

Formazione Time Warp: Fabbri, Portera, Cucinotta, Ferrante, Seminara, Di Muro, Cossotti, Rosso, Panella, Savarola, Valenti, Eandi
Marcatori: Cucinotta, Seminara, Ferrante, Di Muro

 

cs