Sport Invernali: Pietro Marocco confermato Presidente del Comitato FISI Alpi Occidentali

0
416

Domenica 8 giugno 2014 – Ore 9.45 – Si è tenuta al Circolo dipendenti comunali di corso Sicilia 12 a Torino l’Assemblea Regionale Ordinaria Elettiva del Comitato FISI Alpi Occidentali, presieduta dal Consigliere Federale e Presidente del Comitato FISI Alpi Centrali, Carmelo Ghilardi.

La Commissione Verifica Poteri era invece presieduta dal dottor Luigi Monterisi. L’ingegner Pietro Marocco (unico candidato alla carica) è stato rieletto Presidente del Comitato FISI Alpi Occidentali per il quadriennio 2014-2018. Sono inoltre stati eletti i 14 Consiglieri “laici”, i 4 Consiglieri atleti, i 2 Consiglieri tecnici, il Presidente ed i membri del Collegio dei Revisori dei Conti.

 

I CONSIGLIERI FISI-AOC ELETTI (secondo la graduatoria delle preferenze ottenute)

 

Consiglieri laici: Maurizio Poncet, Dante Roggia, Sergio Bessone, Valter Druetti, Giorgio Colombo, Michele Fassinotti, Davide Borgogno, Paolo Giordano, Pietro Blengini, Samuele Piatti, Luigi Migliardi, Fausto Rivero, Giuseppe Cargnino, Carlo Carbonaro

Consiglieri atleti: Bruno Arturo Francesco Grandi, Oriano Rigamonti, Eugenio Marsaglia, Roberto Saracco

Consiglieri tecnici: Paolo Colombo, Corrado Gamba

Presidente del Collegio dei Revisori dei conti: Marco Alberto Piana

Membro del Collegio dei Revisori dei conti: Marco Baldin, Valentina Moggio

 

Ringrazio tutte le società affiliate al nostro Comitato per la partecipazione all’Assemblea e per aver scelto di confermarmi alla guida della FISI-AOC. – ha dichiarato oggi pomeriggio l’ingegner Marocco, subito dopo la proclamazione dei risultati elettorali – La rinnovata fiducia nel sottoscritto e in buona parte dei Consiglieri che mi avevano affiancato nel precedente mandato è la dimostrazione del fatto che il lavoro di risanamento finanziario e rafforzamento della nostra struttura organizzativa è stato apprezzato”. “La mia rielezione, – ha tenuto a precisare Marocco – non è comunque un punto d’arrivo: è semmai un punto di partenza per proseguire il lavoro in difesa di un movimento sportivo e agonistico che è alle prese con la grave crisi economica e sociale che attanaglia il nostro Paese ed il Piemonte in particolare. Quando, come è accaduto negli ultimi anni, le risorse a disposizione delle società e delle Federazioni sportive scarseggiano, i finanziamenti pubblici vengono drasticamente tagliati e gli sponsor rivedono giocoforza al ribasso i loro impegni economici occorre saper elaborare nuove proposte organizzative ed operative. E’ indispensabile individuare e percorrere nuove strade per garantire una migliore visibilità agli sponsor e creare sinergie con gli Enti pubblici, le imprese locali e l’intera filiera turistico-sportiva della neve e della montagna. Auspichiamo che, al più presto, tutti gli attori pubblici e privati a qualsiasi titolo interessati agli sport invernali si ritrovino intorno ad un tavolo, per immaginare ed implementare nuove ed innovative forme di sostegno e promozione dello sci e delle altre discipline della nostra Federazione. Il patrimonio del Comitato FISI Alpi Occidentali è costituito dalle migliaia di atleti, tecnici, dirigenti, volontari e famiglie, che, ogni giorno, si impegnano, fanno sacrifici, mettono a disposizione le proprie conoscenze, i propri talenti, il proprio lavoro e le proprie risorse economiche. Il nostro primo impegno sarà quello di valorizzare quel patrimonio, sia nel suo aspetto tecnico-sportivo che per la sua valenza sociale”.