Edoardo Stoppa di Striscia la Notizia ancora in Val Varaita: 61 bovini vivono in condizioni d’emergenza

0
345

Anpana mucche StoppaAlcuni volontari dell’Anpana e l’inviato del tg satirico chiedono alle autorità di intervenire

Giovedì 13 marzo – 10.00

L’Associazione ANPANA (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente) Sezione Provinciale di Cuneo, e Edoardo Stoppa di Striscia la Notizia, sono tornati per la terza volta in Valle Varaita. Nel Comune di Brossasco vive un pastore che “alleva” 61 bovini tutti rinchiusi in diversi locali sotto le baite di montagna: queste grotte sono completamente buie.

Gli animali sono richiusi all’interno per tutto l’inverno e spesso vengono a mancare cibo e acqua. Alcuni di questi locali, non idonei all’allevamento di animali, sono accessibili solo a piedi e con estrema difficoltà considerando anche la tanta neve caduta.
I vicini della Borgata, e moltissimi proprietari delle baite vicine, si lamentano da anni per le condizioni in cui vengono detenuti gli animali ed ecco perché Stoppa, insieme ad alcuni volontari dell’Anpana si è recato sul posto, cercando di convincere il pastore a migliorare la situazione. A telecamere spente il pastore avrebbe dichiarato di aver già subito il sequestro degli animali in passato e di aver ricevuto una condanna per maltrattamento.
I bovini tutti di razza piemontese, sono magrissimi, vivono nel letame e non hanno a disposizione acqua da bere. Inoltre ci sono decine e decine di cani, tutti di proprietà del pastore, magri e con evidenti problemi fisici.
L’intervento di Striscia la Notizia ha portato alla luce una reale emergenza, per questo motivo l’ANPANA chiede aiuto alle Autorità locali affinché intervengano prontamente e fattivamente.
Questi animali non possono rimanere in quelle condizioni. Il luogo di detenzione invernale non è assolutamente idoneo, c’è bisogno di un intervento risolutivo per trovare una diversa collocazione.

 

Per segnalazioni ed emergenze scrivere a [email protected] – www.anpana.piemonte.it