Un libro che “gira a 33 capitoli”: la Biblioteca Civica di Mondovì presenta “Io amo”

Autobiografia del cantautore che ha reso celebre Fausto Leali. Il prossimo 13 luglio, alle ore 17.30, incontro con Franco Fasano

0
222
Franco Fasano (Foto da Franco Fasano Official)

“Io amo”, è questo il titolo del libro (edizioni D’Idee) che ripercorre tutta la carriera artistica del famoso cantautore e compositore Franco Fasano. Non a caso il titolo rimanda a uno dei suoi più grandi successi, cantato da Fausto Leali. Perché poi quello che traspare leggendo il libro è l’amore per la musica, e la passione a 360 gradi che lo ha spinto a volersi mettere in gioco, e reinventarsi.

Da oltre 40 anni la musica di Franco Fasano è la colonna sonora di adulti e bambini. Come viene scritto giustamente nell’anteprima del libro: “Franco è uno degli autori più cantati, anche se tanti non lo sanno, e lo scopriranno solo dopo aver letto le pagine che seguono”.

Da “Mi manchi” a “Ti lascerò”, da “Regalami un sorriso” a “Colpevole” passando per grandi classici dello Zecchino d’Oro come “Goccia dopo goccia”, “Batti cinque”, “È meglio Mario” e “Il Katalicammello”, fino a sigle dei cartoni animati come “Piccoli problemi di cuore” e “Rossana”, il filo conduttore è sempre uno: l’amore.

In questo libro, scritto a quattro mani con Massimiliano Beneggi, Franco Fasano raccoglie i retroscena e gli incontri con i più importanti protagonisti degli ultimi 50 anni della canzone italiana: Drupi, Bruno Lauzi, Mina, Mia Martini, Anna Oxa, Fiordaliso, Massimo Ranieri, Franco Califano, Iva Zanicchi, Fausto Leali, Toto Cutugno, Al Bano.
Il libro, e non è un caso, è composto da 33 capitoli. Il numero che ricorda i mitici “33 giri” per i nostalgici del vinile. È però un libro “moderno” perché ad ogni capitolo è collegato un QRcode che rimanda ai contenuti multimediali.

Il libro sarà presentato mercoledì 13 luglio, alle ore 17.30, nel giardino della Biblioteca Civica di via Francesco Gallo 12, a Mondovì Piazza.

Saranno presenti all’evento l’editore Marco Sacco, il musicista Maurizio Fornero della Scuola Comunale di Musica, e la bibliotecaria Monica Baudino.

«La possibilità di presentare il libro che coniuga due linguaggi differenti, quello letterario e quello musicale, ci dà l’occasione di promuovere e aprire la Biblioteca a tutta la cittadinanza – commentano l’Assessore alla Cultura, Beni culturali e Biblioteca, Francesca Botto, e il Sindaco di Mondovì Luca Robaldo – Auspichiamo che questo luogo di cultura possa divenire sempre di più spazio di aggregazione e condivisione fruibile da tutti a 360°».

Al termine dell’incontro l’artista sarà a disposizione per firmare le copie del libro.

Il Libro
Nel testo Franco Fasano ripercorre la sua lunga carriera fatta di sorprendenti retroscena e importanti incontri con gli interpreti delle sue canzoni. È una storia incredibile che svelerà segreti e verità della nostra musica in una lettura appassionante e ricca di emozioni fino all’ultima pagina.

Il volume è curato da Massimiliano Beneggi, critico di musica e teatro che, attraverso un linguaggio scorrevole e coinvolgente, fa notare come dentro a ognuno di noi ci sia un po’ delle canzoni di Franco Fasano. Brani che rappresentano una speranza in più, per l’autentica musica italiana, di continuare a esistere mantenendo la sua peculiare identità e permettendoci di crescere costantemente mantenendo il nostro lato più fanciullesco, come ammette lo stesso Fasano al termine di “Io amo”: «Ripercorrendo tutti questi anni, mi rendo conto di quanto i tempi siano cambiati ma non le regole per cercare di “rallentare” chi ci impone di crescere in fretta!».

Con la prefazione di Franco Zanetti, direttore di Rockol, “Io amo” si presenta anche come un racconto innovativo nella sua struttura: un libro che “gira a 33 capitoli” da ascoltare e leggere anche in digitale.Ogni capitolo ha infatti un QR code che rimanderà a una serie di immagini con cui Franco Fasano, proseguendo la passione del padre fotografo, approfondisce “i tanti momenti” fondamentali della sua vita.

«La passione per la musica – dice Fasano – l’ho ereditata da mio padre, al quale ho dedicato non solo questo libro ma buona parte dei miei pensieri, soprattutto da quando è prematuramente scomparso. Fin da ragazzo ha saputo farsi voler bene nell’ambiente dello spettacolo come fotografo. Lui era capace di cogliere con la sua macchina fotografica certi momenti sapendo immortalare per sempre un’emozione. Un po’ come succede a me quando, ispirato, riesco a trasformare quegli attimi in musica».

Dichiara Massimiliano Beneggi: «…“Io amo” non è solo un’autobiografia raccontata in prima persona da un cantautore intenso e sensibile come Fasano, ma è la condivisione di emozioni che hanno dato origine a brani che sono ormai attaccati alla nostra pelle. Una testimonianza di vita che i lettori scopriranno appartenere in qualche modo a tutti loro: la musica fa anche questo”.

c.s.