Kickboxing: il Fazzari Team grande protagonista al Trofeo Regionale di Giaveno

0
333

Si è svolta, lo scorso weekend a Giaveno, nel Torinese, la gara regionale “Trofeo Memorial Kickboxing” sotto l’egida della Federkombat, la federazione nazionale kickboxing, appuntamento immancabile per conquistare l’accesso ai campionati di livello superiore.

Tra gli atleti provenienti da tutta la regione era presente all’evento anche una nutrita rappresentanza monregalese, costituita da ben 14 atleti coi colori del Fazzari Team di Mondovì, realtà affermata a livello internazionale nel settore degli sport da combattimento.

Tra questi, per ben 10 di loro – giovanissimi atleti di età comprese tra i 5 e gli 11 anni – la gara rappresentava l’esordio nel mondo delle competizioni della kickboxing, facendo risaltare nell’evento il Fazzari Team quale realtà con il maggior numero di atleti esordienti.

La rimodulazione dei corsi del Team, pianificata dai maestri Massimo Fazzari, Alberto Peira e Zakaria Lamrhari secondo nuovi standard e metodi di allenamento volti all’acquisizione non solo dei necessari livelli tecnici della kickboxing ma soprattutto dei valori propri degli sport da combattimento quali disciplina, autocontrollo e rispetto, si è dimostrata una mossa vincente e di qualità, al punto da aver aumentato l’afflusso in palestra in maniera esponenziale soprattutto tra i più giovani e far annoverare richieste di iscrizione anche nei mesi solitamente destinati al calo di presenze.

Nel trofeo “Tartarughe Ninjia”, rivolto ai più piccoli come introduzione all’agonismo, Gioele Traversi, il più piccolo agonista della squadra – 6 anni – e Jacopo Albarello hanno dimostrato di possedere tecnica e capacità, vivendo i vari incontri con vera indole sportiva e senso agonistico, in piena ottica di divertimento ed entusiasmo.

Al trofeo “Primo Match” hanno poi partecipato 8 atleti, davvero giovanissimi e molti da pochissimo nel mondo della Kickboxing, all’esordio nel circuito delle competizioni.

I risultati non si sono fatti attendere: seppur per la prima volta sul ring, la squadra ha monopolizzato i podi delle diverse categorie conquistando 1 oro (Lorenzo Peira), 3 argenti (Amaranta Ciravegna, Jason Dalmasso e Rebecca De Cian), 3 bronzi (Martina Peira, Giada Fazzari e Stefanos Pagani) e un quarto posto per Traversi Agata, che ha davvero brillato nel secondo round del match riuscendo addirittura quasi a riscattare l’inattività tecnica del primo round dovuta a comprensibile emozione, mancando la vittoria finale per un solo giudizio.

Anche gli adulti sono andati tutti a podio: oro per Samuele Rovere, Mirko Arnaldi e Danilo Roberi, argento invece per Matteo Poggio che ha pagato con una squalifica l’eccesso di contatto adoperato per contrastare un avversario non correttissimo, anch’esso colpito da squalifica.

Il progetto del Fazzari Team proseguirà anche nell’estate, in modo tale da schierare nella nuova stagione una squadra agonistica sempre più preparata.

c.s.