A Vinadio ritorna la tradizionale Fièro di Sant

0
133

Dopo un anno di pausa, ritorna come da tradizione la Fièro di Sant, giunta alla 165ema edizione. La Fiera è un appuntamento rituale per i pastori della Valle Stura che già nell’Ottocento, prima di Ognissanti, radunavano armenti e greggi e trattavano la compravendita dei capi migliori con mercanti giunti da ogni parte.

Ad accompagnarsi a questa fiera centenaria ci sarà la 35ema Mostra ovina di razza Sambucana un’occasione per ammirare i capi della pregiata razza autoctona della Valle Stura. La rassegna, proposta dalle istituzioni locali in collaborazione con l’Arap, vedrà la presenza, sabato 30 e domenica 31 ottobre, di circa duecento capi fra pecore, agnelli e arieti, proposti da una trentina di allevatori locali, allevatori che verranno premiati la domenica alle 11 quando verranno consegnati riconoscimenti e premi, tra cui le ambite “sounaios” con il tradizionale collare in legno.

I paesaggi della Valle Stura e i suggestivi spazi del Forte Albertino faranno così da sfondo alla manifestazione, in un contesto animato da mostre, musiche e danze occitane e momenti di gastronomia tipica incentrata sulla carne dell’agnello sambucano.
L’evento si svolgerà nel pieno rispetto dell’attuale normativa in materia di Covid-19.
Per informazioni: Unione Montana Valle Stura / Consorzio l’Escaroun tel. 0171 955555, Comune di Vinadio tel. 0171 959143.

c.s.