Il Vbc Savigliano “vola” alla seconda fase, Porello: “Siamo ambiziosi e stiamo crescendo”

0
334

Il Vbc Savigliano vola ed è certo del primo posto con cui si presenterà alla seconda fase.

Le biancoblu hanno letteralmente annientato la concorrenza in Serie C femminile, garantendosi già sabato l’accesso come testa di serie alla nuova parte di campionato, dopo il 3-0 rifilato a Villafranca.

Un ruolino di marcia impressionante (un solo punto lasciato per strada su 26), accresciuto dal successo di sabato: “Obbiettivamente non c’è stata partita – spiega coach Marco Porello Stiamo crescendo al servizio e questo a loro ha dato particolarmente fastidio, ed anche la nostra ricezione sta aumentando in efficienza. Siamo sempre stati davanti e tutte le ragazze che erano a disposizione sono riuscite a dare il loro contributo”.

Una gara che è servita anche per ritrovare tutti gli ingranaggi della macchina perfetta: “È stata importante per migliorare il nostro score in classifica e per far ruotare le ragazze della rosa. Stiamo tornando al completo. Dametto e Soffientino hanno recuperato dal fastidio alla spalla e sono nuovamente a disposizione per questa settimana, è rientrata anche Baudino dalla quarantena, quindi dovremmo riuscire a preparare la gara di sabato a Santena come si deve”.

Chiaramente ora l’attenzione si sposta su quel che sarà: “A giudicare dai risultati di queste 9 partite, la lotta per le prime posizioni sarà tra noi, El Gall, Santena, Rivarolo e Safa. Sarà una bella battaglia ma noi abbiamo l’ambizione di voler dire la nostra, per uno dei due posti promozione, fino alla fine. Sappiamo che non sarà semplice, ci sono tante squadre agguerrite e che sanno giocare ad un buonissimo livello. Cercheremo di dare sempre il massimo e poi si vedrà. Il match di sabato a Santena sarà un bel test. Se riusciremo a confermarci sarà un buon segnale in vista della seconda fase”.

Insomma, concentrazione massima perché ogni occasione può essere buona per crescere. Intanto, al momento, la seconda fase resta strutturata secondo quando ipotizzato a inizio campionato: sei partite, contro le sei squadre non affrontate nella prima, così da avere una classifica avulsa che determinerà la griglia per i playoff. “Siamo in attesa per capire se tutto questo sarà confermato” – conclude Porello.