Cuneo, gli ambulanti all’unisono in Piazza Galimberti: “Vogliamo tornare a lavorare!” (FOTO e VIDEO)

Presenti il governatore Cirio, il presidente Chiapella di Confcommercio e i presidenti nazionale e provinciale FIVA, Errico e Chiaramello.

0
577

Questa mattina, mercoledì 7 aprile, si è tenuta la manifestazione statica degli ambulanti in p.zza Galimberti a Cuneo. Oltre metà piazza era ricoperta da furgoni mercatali, parcheggiati in colonna con sopra striscioni e cartelloni di protesta, rivendicanti il diritto al lavoro.

“Sono certo che questi mercati siano molto più sicuri di tanti centri commerciali che aprono in giro, per il Piemonte e per l’Italia” – ha esordito così il governatore Cirio presente alla manifestazione e al fianco della categoria visibilmente insofferente. Il presidente della Regione Piemonte ha poi dichiarato che nell’incontro con il premier Draghi, che si terrà domani a Roma, chiederà un “anno bianco di imposizione fiscale per una categoria che non può pagare, perché non ha la disponibilità economica a causa dello stop imposto a seguito dell’emergenza” – per poi proseguire – “Chiediamo al governo di poter riaprire i mercati in sicurezza, di far sì che se un negozio in sede fissa vende calze per bambini, lo possa fare anche un ambulante su una piazza. Le regole devono avere una logica. Sono certo di trovare nel Governo qualcuno che ci ascolti. Oggi abbiamo la possibilità di spiegare che l’aria è cambiata, è cambiata nei fatti, finalmente qualcuno che ci ascolta. Vogliamo vedere fatti concreti e si vedranno nell’autorizzare le Regioni a lavorare per la riapertura, oltre che nel nuovo Decreto Ristori da 30 miliardi che dovrà dare risorse vere e nella maniera più semplice, senza troppa burocrazia”.

Al fianco degli ambulanti anche il presidente Chiapella della Confcommercio e la FIVA (Federazione italiana venditori ambulanti), rappresentata dal presidente nazionale Giacomo Errico e dal presidente provinciale Gualtiero Chiaramello.
All’unisono si sono prese le distanze da quanto è accaduto ieri a Roma (scontri tra commercianti e forze di polizia), invitando ad una maggior responsabilità civile.

La richiesta comune è di maggior chiarezza, date di ripartenza e la possibilità di tornare lavorare per mantenere le proprie famiglie.

Le associazioni torneranno in p.zza Galimberti con le categorie del sistema Horeca (hotel, restaurant, catering), per una nuova protesta pacifica, martedì 13 aprile.