Al Baruffi di Ceva si gira un “corto”

0
230

“Ciak si gira”: tutti pronti al Baruffi per le prime riprese del cortometraggio tratto dal libro “Antikka” di Antonella Ferraiolo. Ceva, in questi giorni, si sta trasformando in un set cinematografico grazie al progetto “Piano nazionale cinema per la scuola” promosso dal Miur e dal Mibac. Alunni e docenti sono impegnati come protagonisti sul set. Dietro la camera, il regista Sandro Bozzolo. Le riprese, realizzate nel rispetto delle normative anti contagio, sono previste nelle vie della città, lungo il fiume Tanaro e nei pressi della stazione. Ma non sarà solo Ceva a essere sotto i riflettori: due giornate di riprese infatti si svolgeranno a Ge­­nova, città dell’autrice del li­bro. Inoltre, in una seconda fa­se, il progetto coinvolgerà an­che gli alun­ni dei due Istituti Com­pren­sivi di Ceva e Gares­sio. Una del­le protagoniste del cortometraggio sarà proprio la figlia dell’autrice, Bianca Gorlero.