Volley A1/F – Una Cuneo irriconoscibile crolla a Bergamo

Serata da dimenticare per la squadra di Pistola, che incassa la terza sconfitta consecutiva sul campo delle lombarde, che venivano da 5 ko di fila

0
199
Un attacco cuneese nel match di Bergamo (foto di Luca Giuliani)

Troppo brutta per essere vera la Bosca San Bernardo vista questa sera a Bergamo, nell’anticipo del campionato di A1 in diretta su Rai Sport. Decisamente in serata no, la squadra di Pistola ha incassato la terza sconfitta consecutiva: ma se contro due big come Novara e Monza le gatte avevano lottato ed erano uscite a testa alta nonostante i ko, in questa ennesima trasferta lombarda hanno invece fatto scena muta, perdendo ancora contro una formazione che non conquistava una vittoria proprio dal match di andata contro le cuneesi, lo scorso novembre, prima di incassare 5 sconfitte di fila. Dopo aver conquistato un primo set comunque pieno di errori più col carattere che con il gioco, nel secondo e nel terzo parziale le gatte hanno continuato a sbagliare troppo, finendo per trovarsi sempre ad inseguire. Fallose in attacco e distratte in difesa, per una volta le cuneesi non sono state salvate neanche dalle centrali, solitamente decisive ma questa volta partecipi della serata no della squadra. Difficilmente commentabile, poi, il quarto set, in cui ci si attendeva la reazione di Cuneo, che invece non è scesa in campo, consegnandosi alle avversarie, brave ad approfittare degli errori delle ospiti senza calare mai l’attenzione.

 

SESTETTO BERGAMO

Valentin in regia, Lanier opposto, schiacciatrici Loda ed Enright, al centro Moretto e Mio Bertolo, libero Fersino.

SESTETTO CUNEO

Signorile in regia, Bici opposto, le schiacciatrici sono Ungureanu e Giovannini, al centro Candi e Zachaiou, libero Zannoni.

PRIMO SET

Il primo punto è di Bergamo con l’attacco di Lanier, risponde Candi. Le padrone di casa scappano subito grazie a Loda ed Enright, e sul 6-2 Pistola ferma subito il gioco per il primo time out. Al rientro in campo Cuneo si rifà sotto grazie a Ungureanu e Bici, riuscendo ad agganciare le avversarie sul 7-7. Bergamo prova ancora ad allungare, Bici e Zachaiou tengono le gatte a contatto (10-9). Altro break delle lombarde (12-9), ma buon turno in battuta di Bici che rimette in corsa le cuneesi (12-11). Il gran muro di Giovannini vale la nuova parità: 12-12. Altro strappo di Bergamo con Lanier e l’errore di Candi (15-13), ma Cuneo non molla e trova ancora il pareggio grazie al monster block di Ungureanu: 15-15. Si va avanti punto a punto, poi il rocambolesco muro di Moretto vale il nuovo +2 locale (18-16). Errore di Loda in attacco, e Cuneo ricuce anche questo strappo portandosi sul 18-18 ed effettuando anche il sorpasso grazie a Bici. Sul 18-19, con le gatte per la prima volta avanti, arriva il primo time out di Bergamo. Il check chiesto da Pistola sull’attacco di Giovannini premia Cuneo, che prova a scappare (18-20). Loda tiene le lombarde a contatto, Enright buca il muro ospite ed è ancora parità: 20-20. Pipe di Ungureanu ed errore di Enright, Bosca nuovamente sul +2 (20-22) e altro time out per Bergamo. Ancora la pipe di Ungureanu, Cuneo si avvicina al traguardo (20-23), ma un pasticcio in ricezione rimette in corsa le lombarde: 22-23 e time out chiamato da coach Pistola. L’attacco di Bici vale due set point per le gatte, che chiudono alla prima occasione con l’ace della stesso opposto ospite: 22-25.

SECONDO SET

E’ ancora Bergamo a partire meglio portandosi subito sul 3-0. Primo punto cuneese di Bici, poi Signorile è brava a risolvere una palla contesa (3-2). Due muri vincenti e la pipe di Loda permettono alle padrone di casa di scappare ancora: 6-2. Interrompe il parziale negativo Giovannini (6-3), poi arriva l’errore di Ungureanu al termine di un punto infinito e sul 3-7 Pistola ferma il gioco per il primo time out del set. Cuneo rosicchia un paio di punti, ma la neoentrata Dumancic riporta le padrone di casa sul +4 (9-5). Muro di Bici, le gatte accorciano ancora (9-7). Bergamo mantiene il break di vantaggio e prova ancora ad allungare grazie all’errore di Giovannini in ricezione punito da Mio Bertolo: 14-10. Candi a muro suona la carica per le ospiti, aiutate dall’errore in attacco di Enright che le fa tornare ancora a contatto. Sul 14-13 time out di Bergamo. Cuneo è sempre lì e grazie alla fast di Candi e all’attacco di Ungureanu aggancia le avversarie, effettuando anche il sorpasso con il muro di Zachaiou (15-16). Turino cambia in regia, inserendo Prandi per Valentin, e Bergamo infila un buon parziale tornando sul +2 (18-16) e invitando Pistola al nuovo time out. Loda attacca fuori dopo un lungo scambio ed è ancora parità: 18-18. Gran muro di Dumancic (19-18), risponde Zachaiou (19-19). Altro finale punto a punto. Bergamo scappa sul 22-20, il fallo in palleggio di Prandi vale il -1, ma il gran muro di Mio Bertolo su Bici riporta le padrone di casa sul +2 (23-21). Giovannini tiene a contatto le gatte (23-22). Entra Fava per il servizio ma sbaglia, offrendo a Bergamo due palle set. La prima è annullata dalla fast di Candi (24-23), prima della seconda arriva il time out di Turino. Bergamo chiude grazie all’attacco di Lanier: 25-23.

TERZO SET

Approccio diverso rispetto ai primi due set per Cuneo, che parte bene portandosi subito a condurre grazie a Bici e Ungureanu (1-3). Bergamo si rifà sotto, aggancia e sorpassa le gatte con 3 punti consecutivi (4-3). Si va avanti punto a punto fino al muro di Prandi e all’attacco di Loda che permettono alle padrone di casa di scappare sull’8-5, con Pistola che ferma il gioco. Le lombarde mantengono il break di vantaggio, Giovannini rosicchia un punto (10-9), ma Lanier e l’errore di Bici riportando Bergamo sul +3 (12-9). Sbaglia anche Candi, le lombarde allungano ancora: 14-10. Cuneo cerca di rimanere attaccata al set, ma sbaglia tanto e si ritrova sotto di 5 punti (18-13). Pistola inserisce Turco per Signorile e Stijepic per Bici. Le gatte si riavvicinano con l’ace di Zachaiou (19-16), ma il muro fuori di Candi vale il 20-16. Mio Bertolo tiene lontane le cuneesi con il primo tempo del 22-18 e Pistola chiama un altro time out. Al rientro in campo altro punto di Bergamo che avvicina le padrone di casa al set (23-18). Le lombarde arrivano a set ball con l’attacco di Enright (24-19). Sciupano il primo con un errore al servizio, il secondo lo annulla il muro di Stijepic. Altro muro di Zachaiou, ma al quarto set ball chiude Prandi con un tocco di seconda: 25-22.

QUARTO SET

Bella partenza di Cuneo, che si porta sul 2-0. Reazione immediata di Bergamo (3-2). Le gatte continuano a pasticciare e le padrone di casa scappano ancora. Sul 7-3 Pistola chiama il time out per scuotere le suo giocatrici, ma al rientro in campo c’è solo Bergamo, che si porta sul 9-3. Dentro Stijepic per Bici e Turco per Signorile, ma Cuneo non c’è e le padrone di casa possono volare sul 10-3. Giovannini interrompe il parziale negativo (10-4), Stijepic prova a suonare la carica con il pallonetto dell’11-6, ma Lanier riporta Bergamo sul +6 (12-6). Altro muro di Prandi, le padrone di casa allungano ancora (14-7). Cuneo si scioglie, consegnandosi alle avversarie (18-7). Sul 24-13 Bergamo sciupa 3 palle match, ma chiude alla quarta con il tocco di seconda di Prandi: 25-16.

 

BERGAMO – CUNEO 3-1 (23-25, 25-23, 25-22, 25-16)

BERGAMO: Enright 9, Prandi 6, Fersino (L), Dumancic 9, Valentin, Faraone, Lanier 21, Loda 12, Moretto 1, Mio Bertolo 10. Ne: Faucette, Marcon. Allenatore: Turino.

CUNEO: Bici 11, Turco, Giovannini 11, Candi 13, Fava, Signorile 1, Stijepic 2, Zannoni (L), Zakchaiou 8, Ungureanu 10. Ne: Battistino, Gay. Allenatore: Pistola.