Volley A1/F: Cuneo, due punti (con dedica) per rialzarsi. 3-2 contro Brescia

0
282

Due punti con dedica, per ripartire. La Bosca S.Bernardo Cuneo soffre, tanto, ma alla fine torna alla vittoria dopo tre brutti ko di fila contro una combattiva e mai doma Bsanca Valsabbina Millenium Brescia, rischiando fino all’ultimo ma aggiudicandosi un delicato scontro diretto nelle zone basse della classifica.

In attesa che la squadra possa esprimersi al massimo, nonostante l’assenza che è e sarà pesante di Alice Degradi (per la quale le compagne hanno fortemente voluto questo successo), la compagine di Pistola ritrova fiato e morale, dopo aver “visto le streghe” di fronte ad un’avversaria all’altezza della situazione a dispetto dell’ultimo posto: nel momento più difficile, ci hanno pensato Zakchaiou (MVP con 18 punti) e Ungureanu (roboante nel 4° e 5° set), oltre al carattere di squadra.

SESTETTO CUNEO

Signorile in palleggio, opposto Bici; centrali Zakchaiou e Candi, in banda Strantzali e Ungureanu, libero Zannoni.

SESTETTO BRESCIA

In regia Bechis, opposto Nicoletti; in mezzo Berti e Veglia, schiacciatrice Jasper e Cvetnic, libero Parlangeli.

PRIMO SET

Avvio equilibrato: il primo scambio lungo lo vince Brescia, con l’attacco di Nicoletti (4-5). Ace di Berti, 4-6. Risponde poco dopo Ungureanu, che firma la nuova parità (7-7). Altro ace, questa volta di Cvetnic, 7-9. Padrone di casa che non perdono terreno e, alla fine, riescono ritrovare il pari a quota 11. Cuneo che, però, non riesce a sterzare ed è costretta a restare a ruota delle ospiti, sospinta da un’ottima Nicoletti che mette giù il punto del 14-16 per il time out chiesto da Pistola. Si entra nelle fasi finali sul 20-20, con Pistola che inserisce Giovannini prima e Turco poi: e proprio la Giovannini con un bel tocco di seconda mette a terra il 22-20. Il muro di Zakchaiou consegna 4 match ball alle biancorosse (24-20) che chiudono subito: 25-20 e 1-0.

SECONDO SET

Entra in gara anche Strantzali, che mette a segno due punti nelle fasi iniziali: 5-4. Compagini che restano fianco a fianco, con Brescia che difende forte: Berti trova l’ace del sorpasso, 7-8. Bosca S.Bernardo che prova a prendere slancio su un buon turno di servizio di Ungureanu: Zakchaiou chiude uno scambio intenso con il primo tempo dell’11-9. Sul 13-10 time out per Mazzola: lombarde che escono bene dalla panchina, alzando il muro e ribaltando il punteggio con un break di 5-1. Questa volta è Cuneo a chiedere lo stop (14-15). Sul 15-16 torna in campo Giovannini. Bici e Ungureanu tengono Cuneo a contatto, 18 pari: ace di Signorile, 19-18. Finale punto a punto (22-22). Jasper regala un set point a Brescia (23-24). Strantzali riceve bene, Candi manda il set ai vantaggi (24-24). La spunta Brescia: ace di Biganzoli su Strantzali, 24-26 e 1-1.

TERZO SET

Partenza forte di Brescia, sospinta da Veglia e Jasper: 2-4. Ospiti che tornano a pungere con il muro: 4-7. Cuneo in difficoltà, sul 6-10 Pistola richiama le giocatrici a sé. Nicoletti attacca con efficacia, permettendo alla Banca Valsabbina di rimanere davanti, 10-13. Cuneo prova a ricucire, riavvicinandosi a -2 (16-18). Jasper risolve uno scambio importante che una magia in pallonetto: Brescia allunga di nuovo, 16-20 e time out Cuneo. Partita sontuosa della schiacciatrice olandese che colpisce ancora per il 18-22. Brescia si conquista quattro set ball (20-24): il muro di Nicoletti firma il sorpasso ospite, 20-25.

QUARTO SET

Set che si apre con l’ace di Veglia, Cuneo risponde e riesce a tenersi in partita (5-5). Le centrali biancorosse provano a dare la scossa: primi tempi vincenti di Zakchaiou e Candi, 9-8. Controbreak Brescia, sul 9-11 rientra Ungureanu per Strantzali. Scatto di orgoglio cuneese, Zakchaiou per due volte punisce: 13-12. Dopo il set e mezzo passato in panca, Ungureanu torna in campo con rabbia e ritrovata cattiveria: pipe della schiacciatrice romena per il 14-12. Intanto Zakchaiou mura secco: 15-12. La centrale cipriota domina: ennesimo muro, 17-13 e time out per Mazzola. Cuneo difende fortissimo in uno scambio decisivo per scappare via, Ungureanu lo risolve in pallonetto (21-17). Padrone di casa che vedono il traguardo del tie-break: fast di Candi, ace di Ungureanu, sono 6 set ball (24-18). Altro ace della schiacciatrice con la faccia cattiva: 25-18 e 2-2.

QUINTO SET

Partenza a razzo delle cuneesi: 2-0. Muro di una Ungureanu on fire: 4-1. Controbreak Brescia, 4-4. Altro strappo per Cuneo: la fast di Candi vale il 7-4. Ospiti che non mollano e restano aggrappate alla partita: è 8-7 al cambio di campo. Finale tiratissimo: muro di Ungureanu, 11-10. Errore pesantissimo di Nicoletti che manda out: 13-12. La sfida si decide ai vantaggi: passa Cuneo, che chiude con l’ace di Candi, 16-14 e 3-2.