Giro d’Italia 2020, Alba-Sestriere: l’entusiasmo di piazza Duomo al villaggio di partenza (VIDEO e FOTO)

Penultima tappa della manifestazione, 190 chilometri, assolutamente decisiva con diretta TV su Rai 2 dalle ore 14

0
727

Il day-after, questa mattina ad Alba, è stato di applausi, foto e sorrisi (sotto le mascherine).

Il giorno dopo le “polemiche” per il “taglio” della Morbegno-Asti, diventata Abbiategrasso-Asti (124 km, con trionfo del ceco Josef Cerny della CCC), dovuto allo sciopero dei corridori e con reazione furente del direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni: “C’erano 13 gradi, poche scuse. Gran parte degli atleti non era d’accordo. Ci saranno delle azioni legali“; la Granda ha “abbracciato” la Corsa Rosa.

In piazza Duomo, al Alba, il villaggio di partenza ha fatto da cornice al “buongiorno” della tappa, con la consueta sfilata di ciclisti e squadre, prima dell’incolonnamento in via Cavour in direzione Sestriere, attraversando (ovviamente) la nostra Provincia e solamente il territorio italiano. Penultima tappa della manifestazione, 190 chilometri, assolutamente decisiva e con diretta TV su Rai 2 dalle ore 14.

Euforia dei presenti e degli invitati in piazza, ovviamente contingentati e sotto rigidi protocolli di sicurezza, per la maglia rosa Wilco Keldermann (Sunweb) che ha 12 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Hindley, 15 su Geoghegan Hart, più di 1 minuto su Bilbao e 2’16” sull’ex rosa Almeida. Ma, anche, euforia per Peter Sagan (Bora), Domenico Pozzovivo (NTT), Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Filippo Ganna (Team Ineos) e Matteo Sobrero (NTT).