Presentata la tappa Alba-Sestriere: sarà decisiva per il Giro d’Italia 2020 (VIDEO e FOTO)

Ricordando il 10 giugno 1949: Fausto Coppi conquistò la Cuneo-Pinerolo (e quell'edizione del Giro d'Italia), diventata (poi) una tappa leggendaria e un'impresa della storia del Ciclismo. Da Alba a Sestriere, 198 km, tappone alpino di oltre 5000 m di dislivello

0
430

Ricordando il 10 giugno 1949: Fausto Coppi conquistò la Cuneo-Pinerolo (e quell’edizione del Giro d’Italia), diventata (poi) una tappa leggendaria e un’impresa della storia del Ciclismo. Strappò la maglia rosa, andò in fuga e scalò in solitaria il Colle della Maddalena, il Col de Vars, il Col d’Izoard, il Monginevro e il Sestriere, giungendo a Pinerolo con 11’52” su Gino Bartali.

Ieri sera, al Teatro Sociale “Giorgio Busca” di Alba, è stata ufficialmente presentata la ventesima tappa (e penultima) del Giro d’Italia 2020, in programma sabato 24 ottobre: Alba-Sestriere, 198 km. “Tappone alpino di oltre 5000 m di dislivello. Dopo una fase di avvicinamento alle Alpi Occidentali di circa 75 km si affronta una sequenza di 4 GPM attorno e oltre i 2000 m senza soluzione di continuità. Si scalano il Colle dell’Agnello (2744 m), il Col d’Izoard (2360), il Col de Montgenèvre (1854) e l’arrivo al Sestriere (2035 m). Si accumulano circa 55 km di salita tra il 6 e l’8% con punte massime in diverse occasioni attorno e oltre il 15%. Si percorrono circa altrettanti chilometri di discesa veloce e impegnativa. Le strade sono tutte di media larghezza e in buono stato per il manto stradale. Ultimi chilometri tutti sulla SS 23 con carreggiata ampia e ben pavimentata. Da segnalare una piccola rotatoria ai 300 m dall’arrivo. Rettilineo d’arrivo di 250 m su asfalto largo 7 m“, così viene descritto dal sito ufficiale della Corsa Rosa.

Ha introdotto la serata di presentazione, la rappresentazione teatrale sul mito di Fausto Coppi “Volavo con lui” della compagnia teatrale “Quelli Dell’Isola” con Martina Costa, Vanessa Vanzetti e Adriele Chiango (testi e regia di Ivano Arena).

Sul palco, una volta applauditi gli attori, sono saliti: il sindaco di Alba Carlo Bo, l’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca, il consigliere comunale albese con delega allo Sport Daniele Sobrero, il presidente del Comitato (albese) di tappa Giulio Abbate, la nota “penna del ciclismo” Beppe Conti.

Hanno preso la parola, anche, Giuseppe Martinelli (ex ciclista, medaglia d’argento olimpica e direttore sportivo), il giovane ciclista professionista albese Matteo Sobrero, Sergio Trossarello (responsabile RCS provincia di Cuneo), il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il sindaco di Sestriere Gianni Poncet e l’assessore allo Sport di Busca Diego Bressi, per la tappa Busca-Sestriere di Giro E.

Speaker e moderatore della serata, l’assessore albese al Turismo, eventi, manifestazioni e città creative Unesco, Emanuele Bolla.