Tarantasca: un riconoscimento per l’insegnante Marisa Osenda che va in pensione

0
252

Giovedì 9 luglio presso la sala consiliare del Comune di Tarantasca è stata consegnata una targa celebrativa a Marisa Osenda, per ben 32 anni in servizio come maestra presso la locale scuola d’infanzia Regina Elena. Arrivato il momento della pensione, Osenda è stata omaggiata dall’amministrazione alla presenza del marito e delle colleghe, con una cerimonia festosa ma inevitabilmente “a ranghi ridotti”.

Le parole di gratitudine del sindaco Giancarlo Armando e del vicesindaco Bruna Giordano si sono unite alla commozione dell’interessata, che ha ricordato con grande affetto chi l’ha accompagnata durante questo lungo percorso, dalle colleghe ai bambini, alcuni dei quali, diventati grandi, sono tornati tra quelle aule come genitori.

La scuola dell’infanzia di Tarantasca è un caposaldo importantissimo della comunità, un’istituzione che gode della fiducia della popolazione proprio grazie alle straordinarie qualità professionali e umane del personale che vi lavora, di cui Osenda è stata un grande esempio.

Il percorso che con cura e preparazione ha tracciato giorno dopo giorno rimane ben visibile nelle tante attività promosse, tra cui vale la pena ricordare l’adesione (tra i primi in provincia) al progetto di Slow Food degli Orti in Condotta.

In 32 anni continuativi di servizio a Tarantasca, dopo una prima fase a Rifreddo e Cervignasco, Osenda ha contribuito a formare tantissimi bambini e tantissime bambine, lasciando sempre un ottimo ricordo e trasmettendo valori positivi. Proprio per questo motivo la comunità, attraverso l’amministrazione, ha voluto tributarle un doveroso omaggio, con un messaggio pieno di gratitudine.

c.s.