Davide De Luca è il nuovo direttore della Fondazione Artea

0
266
Davide De Luca

Davide De Luca, 40 anni di Roma, è il nuovo direttore della Fondazione Artea. Laureato nel 2005 all’Università La Sapienza in Scienze della Comunicazione ed esperto in management dell’arte e dei beni culturali, da oltre quindici anni realizza mostre di livello internazionale, eventi culturali e progetti di partenariato in collaborazione con musei ed istituzioni pubbliche e private di tutto il mondo.

La sua nomina è stata deliberata durante l’ultimo Cda della Fondazione ed è frutto di un’approfondita procedura di selezione effettuata dallo stesso Consiglio d’Amministrazione, in collaborazione con la società Praxi, alla quale hanno partecipato 174 candidati provenienti da tutta Italia. Il nuovo direttore assumerà l’incarico nelle prossime settimane.

Sono molto soddisfatto per lo svolgimento della procedura di selezione del nuovo direttore – sottolinea Marco Galateri di Genola, Presidente della Fondazione Artea – che si è svolta nei tempi previsti. La società Praxi ha curato la stesura del bando, la sua pubblicazione e la preselezione dei candidati, tutti dimostratisi molto interessanti e qualificati. La partecipazione di 174 candidati, alcuni anche residenti all’estero, è la migliore dimostrazione della reputazione che la Fondazione ha saputo guadagnarsi non solo sul territorio della provincia di Cuneo in questi primi anni di attività. Di questo ringrazio il direttore precedente Alessandro Isaia e tutto il personale, così come i nostri Enti Sostenitori rappresentati in Consiglio dall’arch. Michela Giuggia. Nuove appassionanti sfide ci aspettano, in un contesto che non potrà non modificare anche il nostro modo di trasmettere cultura e interesse per l’arte, di cui la nostra provincia è particolarmente ricca.

Il dr De Luca è stato designato con voto unanime dei Consiglieri della Fondazione. A lui va il mio più vivo augurio di buon lavoro, sicuro che grazie al suo impegno potremo raggiungere gli ambiziosi traguardi che stiamo definendo nella bozza di piano triennale che ci proponiamo di presentare nelle prossime settimane al Presidente della Regione e all’Assessore alla Cultura”.

Ringrazio il Presidente e i membri del Cda per avermi affidato il ruolo di direttore. La Fondazione Artea ha un ruolo chiave e imprescindibile nella valorizzazione dello straordinario patrimonio culturale della provincia di Cuneo e gran merito va riconosciuto a chi mi ha preceduto – dichiara Davide De Luca –. La complessa situazione attuale pone grandi sfide, avendo minato sistemi consolidati di relazioni e strategie. Le forme del turismo e la fruizione culturale tout court cambieranno nel breve e medio termine, ma sarà un’occasione da cogliere soprattutto per i territori e le comunità locali. Si dovrà rifondare un pensiero sul futuro e sostenere la cultura come strumento di rinascita. Su questo tema la Fondazione Artea non può che ricoprire un ruolo da protagonista. Sono felice di mettere a disposizione di questi obiettivi la mia esperienza, nel contesto di una istituzione che fa della multidisciplinarietà, di un profondo radicamento sul territorio e di una efficace sinergia nel rapporto pubblico-privato, i suoi punti di forza”.

c.s.