Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Articoli Rivista Idea L’onorevole Gribaudo: «Lavoro e salute inscindibili»

L’onorevole Gribaudo: «Lavoro e salute inscindibili»

0
232

«Bisogna tornare a lavorare e serve farlo in sicurezza. Mai come in questo tempo abbiamo capito l’importanza del binomio inscindibile fra lavoro e salute. Non esiste dignità del lavoro senza salute e sicurezza. Ecco perché faccio una proposta concreta: dobbiamo procedere a nuove assunzioni per garantire 10 mila ispettori per effettuare controlli sul rispetto delle disposizioni in ogni luogo di lavoro. È una partita fondamentale da vincere come Paese e come democrazia». Sono queste le parole che la parlamentare cuneese del Pd Chiara Gribaudo ha scritto sulla bacheca della sua pagina Facebook il primo maggio, Festa dei lavoratori, scatenando forti reazioni da parte dell’opposta corrente politica, ma soprattutto degli imprenditori della Granda.

A fronte delle tante critiche che le sono piovute addosso, l’onorevole Gribaudo il giorno successivo è tornata a postare sul noto social network, fornendo una precisazione, ma di fatto restando ferma sulla propria posizione: «non c’è nessuna caccia alle streghe ma la volontà e il dovere di garantire la salute di tutti i lavoratori, che vuol dire garantire anche quella dei datori di lavoro e del Paese. Una necessità che si basa sulla collaborazione con le imprese e con tutti i datori di lavoro, compreso lo Stato. Basta con una filiera della prevenzione e del controllo che non funziona. È il momento di cambiare». In suo sostegno, sono scesi in campo il Pd nazionale e i sindacati.
Na­­­ta a Cuneo nel 1981, Chiara Gribaudo è educatrice professionale. Prima consigliere e poi assessore a Borgo San Dalmazzo, dal 2013 è deputata del Partito democratico.

BaNNER