“Ridatemi i soldi del corso”: donna denunciata per il danneggiamento degli uffici di un’agenzia cuneese

La 54enne residente a Genova da tempo tempestava il direttore chiedendo che le venissero ridati i 634 euro di un corso mai svolto

0
191

Porta d’ingresso divelta, uffici a soqquadro e carte ovunque. La spiacevole sorpresa si è presentata ai dipendenti di un’agenzia di una frazione di Cuneo che si occupa di formazione aziendale nel settore immobiliare, di ritorno dalla pausa pranzo. Immediata la chiamata alla Polizia e l’intervento di una Volante. Agli agenti il direttore dell’agenzia ha raccontato di essere tempestato, da un paio di mesi, dalle chiamate di una donna genovese di 54 anni che chiedeva con insistenza la restituzione dei 634 euro spesi per un corso mai iniziato.

A nulla erano servite le rassicurazioni dell’uomo, che aveva più volte spiegato alla 54enne che si doveva attendere l’ok della ditta che aveva commissionato il corso prima di procedere con la restituzione dei soldi, operazione che sarebbe comunque avvenuta a breve. Poche ore prima dell’episodio, era arrivata l’ennesima chiamata: “Ho lasciato un segno, se non mi dai i soldi torno giovedì e spacco tutto”. Parole che, insieme a successive indagini, hanno condotto proprio alla donna, denunciata per danneggiamento, violazione di domicilio ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.