Volley A3/M: Cuneo, l’ora più buia. Bolzano domina al “PalaUbiBanca”, è crisi nera

I biancoblu crollano in casa contro Bolzano. Casoli fuori squadra, è bufera

0
545

Da oggi, tutti sono in discussione”. Così in sala stampa Gabriele Costamagna, vicepresidente di Cuneo Volley, commenta con rabbia la sconfitta, pesantissima, della BAM Acqua S.Bernardo contro il fanalino di coda Bolzano, che centra tre punti vitali per sperare ancora di evitare la retrocessione diretta in Serie B.

I biancoblu, dopo l’orribile prestazione sul campo di Cisano Bergamasco, dopo un primo set vinto bene, si spengono, dimostrando appieno, anche nell’atteggiamento e nel linguaggio del corpo che, qualcosa, non va assolutamente nell’ambiente. Un ko che, tra l’altro, potrebbe risultare fatale per le quest’ultima fase di stagione regolare in cui gli uomini di Serniotti dovranno lottare, fondamentalmente, per centrare la salvezza ma, probabilmente, nulla di più.

E lo dovranno fare, fino a diverse decisioni societarie, senza Cristian Casoli: l’esperto schiacciatore è stato infatti messo fuori squadra dopo lo screzio, definito dal club “una vera mancanza di rispetto” avuto con il proprio allenatore nella scorsa partita. Insomma, una situazione complicata dalla quale non si sa se, e come, Cuneo saprà uscirne: ma ora, la paura di concludere in malo modo quanto fatto finora, è palpabile. Il tutto in un clima glaciale a San Rocco Castagnaretta, con lo sciopero del tifo della curva: il messaggio dei Blu Brothers “Oggi non ne abbiamo voglia noi”, è abbastanza eloquente.

SESTETTO CUNEO

Cortellazzi in regia, opposto Prolingheuer; centrali Sighinolfi e Focosi, in banda Galaverna e Paris, libero Prandi

SESTETTO BOLZANO

Grassi al palleggio, Paoli opposto; centrali Bressan e Bleggi, in banda Gozzo e Boesso, libero Grillo.

PRIMO SET

Squadre in continuo contatto nella prima fase del set, Prolingheuer prova a mandare avanti i biancoblu mettendo giù il pallone del 13-11. Sighinolfi e Galaverna firmano il +3 (15-12) per il time out ospite. L’opposto tedesco continua a spingere, andando a segno da posto 2, è 18-15. Cuneo offensivamente sulle spalle del proprio attaccante di punta che non si ferma: +5 (20-15) e time out per Durand. Al rientro in campo, subito un ace di Paris (21-15). Sighinolfi regala cinque set ball ai suoi: al secondo tentativo, la BAM chiude i conti, 25-20.

SECONDO SET

Male Cuneo in avvio, 0-4.Sul 3-8 Serniotti ferma il gioco. Bolzano che vola via: primo tempo vincente di Bleggi, per due volte, è massimo vantaggio ospite (5-13 e 6-14). Focosi e Prolingheuer provano a scuotere i compagni, ma Cuneo resta lontana (9-16). I biancoblu si ritrovano improvvisamente, trascinati da Prolingheuer: tre punti di fila, con in mezzo un ace, 16-18 e time out inevitabile per Durand. Bolzano riesce a respingere, al momento giusto, gli assalti cuneesi: Gozzo da posto 4 punisce per il 18-22. Paoli consegna 4 set point a Bolzano: ace di Bressan, è 20-25.

TERZO SET

Squadre fianco a fianco in apertura di set, 7-7. Bolzano non molla un centimetro, sulla scia del set vinto: Picco, in primo tempo, risponde al lungolinea di Boesso, 12-12. Gozzo risolve lo scambio più lungo dell’incontro e conduce Bolzano sul +2, è 13-15. Cuneo è Prolingheuer: attacco più ace, subito parità, 15-15. Gli ospiti alzano il muro e scattano all’ultima curva: Bleggi in primo tempo griffa il 18-22, Serniotti stoppa il gioco. Piove sul bagnato: Picco va a segno ma si infortuna, dovendo lasciare il rettangolo di gioco e venendo sostituito da Sighinolfi. Quattro set ball Bolzano: il muro annulla il primo mentre entra Testa sostituisce Cortellazzi. Prolingheuer manda a rete la battuta, 21-25.

QUARTO SET

Clima gelido al PalaUbiBanca: Bolzano ancora avanti, sul 5-8 Serniotti chiama time out. Ace di Boesso, 5-9. Bressan non si ferma, altro primo tempo per l’11-15. Si spegne la luce: Bleggi mura Prolingheuer, 11-18. Testa in campo per Cortellazzi sul 12-18. Cuneo si riavvicina a -4, Durand ferma il gioco. Galaverna proietta i suoi sul 17-19, ma un’invasione ferma l’inerzia biancoblu (17-20). Gozzo risolve uno scambio convulso, Bolzano si rimette in quota sicurezza (17-21). Gozzo continua a spingere e tiene dietro gli avversari, 19-22. Paoli mura Prolingheuer, 19-23. Galaverna manda in rete il servizio, mentre dall’altra parte arriva un ace, che chiude i conti, 20-25.

BAM ACQUA S.BERNARDO CUNEO – MOSCA BRUNO BOLZANO 1-3 (25-20, 20-25, 21-25, 20-25)