Terza Categoria – Cuneo attento, l’Atletico Moretta non scherza! Mister Cappa: “Un onore giocare con loro, ma vogliamo salire noi”

0
973
Foto Enrico Milano

Ad un solo punto dalla vetta, ma con una gara in meno: si è chiuso in questa situazione il 2019 dell’Atletico Moretta che ben si sta comportando nel Girone B di Terza Categoria.

La formazione di mister Roberto Cappa, ancora imbattuta, ha conquistato nove vittorie e quattro pareggi ed il tecnico morettese si è così concesso ai nostri microfoni.

Mister, si è chiusa una prima parte di campionato veramente entusiasmante e chiusa ad un punto dalla vetta ma con una gara in meno: si aspettava una partenza del genere da parte della sua squadra?

“Diciamo che me lo potevo immaginare vista la squadra che avevo a disposizione. L’esplosione di alcuni giocatori durante l’anno ci ha dato la spinta definitiva per farci stare lassù al giro di boa. L’obiettivo era quello di salire di categoria: siamo partiti con il piede giusto, con la giusta mentalità, e non vogliamo fermarci cercando anche di mettere in campo un bel calcio”.

L’inserimento del Cuneo Fc nel vostro girone vi ha complicato i piani..

“Sicuramente si, ma ci ha anche stimolato molto. Li abbiamo affrontati trovando una squadra forte che si allena con molti crismi del professionismo. Per noi è motivo di orgoglio essere testa a testa con loro. Credo, inoltre, che per il girone sia una bella cosa la presenza del Cuneo: per molti giocatori di questa categoria credo sia l’occasione unica nella vita di giocare contro una piazza come quella biancorossa.”

Una lotta ricca di sorpassi e contro sorpassi. A suo avviso sarà così fino alla fine della stagione?

“Secondo me si. Noi non abbiamo intenzione di mollare neanche un centimetro e loro come noi. Il destino poi ha fissato lo scontro diretto proprio all’ultima giornata e sarebbe emozionante che il campionato si decidesse così.”

Quale squadra l’ha impressionata di più in questo primo scorcio di campionato?

“A parte il Cuneo ho visto molto bene San Biagio e Bernezzo anche se la squadra che più mi ha impressionato è l’Enviese. Contro di loro siamo riusciti a vincere solamente alla fine ed anche con un pizzico di fortuna al termine di una gara molto tirata. Possono contare su un attacco molto forte e su un gioco che, a mio avviso, è penalizzato dal campo dove giocano le gare casalinghe”.

Se dovesse individuare un momento clou per questo finale di 2019 quale indicherebbe?

“Sarebbe scontato ora dire la vittoria in rimonta contro l’Enviese ed allora dico la partita contro il Lagnasco. Siamo andati in vantaggio 2-0 e poi, dopo un clamoroso sbandamento, ci siamo fatti recuperare sul 2-2. Qui la squadra ha avuto una reazione pazzesca chiudendo gli avversari nella propria area e vincendo la gara con grande carisma”.

Dove possono arrivare l’Atletico Moretta e mister Cappa?

“Spero il più in alto possibile anche se sarebbe un traguardo non solo mio e della squadra. Possiamo, infatti, contare su figure importanti come Massimiliano Cerutti che sul campo collabora con grande professionalità per far rendere al meglio i ragazzi oltre ad un Direttore Sportivo, Giovanni Grande, ed un Presidente, Germano Fassina, che non ci fanno mancare nulla e ci sono vicini con la loro presenza quotidiana. Solo grazie a tutte queste componenti si creano gruppi che possono gettare le basi per il salto di categoria.”