Olimpiadi Debate: gli studenti del Baruffi di Ceva sul Lago Maggiore per una quattro giorni di formazione (FOTO)

0
719

Introdurre il Debate nella scuola che mi ha accolta è per me motivo di grande orgoglio.” Sono le parole della dirigente dell’Istituto superiore G. Baruffi di Ceva -Ormea Mara Ferrero, pienamente soddisfatta d’esser riuscita a coinvolgere da subito il nuovo staff in questa avventura che è iniziata “proprio in questi giorni, a Cerro di Laveno, nella suggestiva cornice del Lago Maggiore. Auguro ai miei studenti ed ai miei docenti lo stesso meraviglioso percorso che ho vissuto io. Un percorso colmo di emozioni e soddisfazioni che rendono ancor più gratificante il nostro lavoro di educatori”.

Dal 10 al 13 novembre un gruppo di 30 alunni provenenti da dieci scuole di tutta Italia, da Milano a Caserta, insieme a 24 docenti accompagnatori, sono impegnati in un intenso percorso di formazione che prevede workshop, lezioni teoriche e pratiche sulle tecniche di public speaking, proiezioni di film sul tema, ma anche tanto divertimento. Anche perché la giornata ha un ritmo serrato fin dal primo mattino: previsti laboratori anche dopo cena in un calendario ricco di incontri e appuntamenti, per imparare, in soli tre giorni, le basi fondamentali del debate, da come strutturare i discorsi alle tecniche di ricerca documentale.

La delegazione del Baruffi è composta da tre alunni e due docenti: Giorgia Fontana (4B Liceo), Chiara Garvetto (3AFM) e Riccardo Franco (4AFM), accompagnati dai professori Massimo Orilia e Massimo Digennaro.

Il Debate è un’avanguardia educativa che contribuisce profondamente alla crescita dei nostri ragazzi – prosegue la dirigente del Baruffi – li tempra e li aiuta a sviluppare il pensiero critico e la capacità di parlare in pubblico. È una vera e propria palestra di pensiero, che spero si diffonda, non solo per offrire alle studentesse ed agli studenti nuove opportunità di confronto a livello locale, regionale e nazionale, ma anche come nuova metodologia didattica che, per esperienza, porta a risultati tangibili, in termini di acquisizione di competenze trasversali a tutte le discipline, nonché di life skills, spendibili sia a scuola che nel mondo del lavoro

Nelle scuole e nelle università americane ed inglesi il dibattito  è una pratica da tempo consolidata già alla fine dell’ottocento: ormai i campionati di dibattito promossi dalle grandi università statunitensi sono famosi nel mondo, le finali nazionali sono seguite da milioni di spettatori, fanno parte della letteratura del “Debate” e hanno fatto del dibattito una vera arte. In Europa sono migliaia le scuole che hanno inserito il dibattito tra le attività curricolari e, da quest’anno, anche il Baruffi di Ceva è entrato nella prestigiosa rete Wedebate, la prima rete nazionale promotrice di questa innovativa metodologia.

c.s.