Fabbriche Aperte: le imprese della Granda danno il benvenuto al pubblico

0
186

Tornata venerdì 8 e sabato 9 novembre Fabbriche Aperte, l’iniziativa della Regione Piemonte che porta il pubblico in un viaggio nel tessuto produttivo della nostra regione. Una due giorni in cui oltre 100 aziende di tutte le province si sono raccontate con visite guidate gratuite, con un obiettivo ben riassunto nello slogan dell’evento “Scopri il valore di chi crea valore”, che sottolinea il concetto della fabbrica come elemento produttivo strategico e identitario della tradizione industriale del Piemonte nel passato, nel presente e nel futuro.

Tra le imprese della provincia Granda, anche diverse Associate a Confindustria Cuneo aprono le loro porte ai visitatori.

Partendo dal capoluogo cuneese, troviamo la Michelin, dove i visitatori vengono accompagnati in autobus tra i 925 mila metri quadri dello stabilimento. Mauro Giulietti, responsabile della Comunicazione dello stabilimento cuneese, racconta “Si inizia con la storia del marchio e dello stabilimento cuneese, si passa alla visita dei reparti logistica, fabbricazione mescole e pneumatici, per poi concludere con la presentazione della gamma di prodotti Michelin“.

Paolo Peretti, Direttore del Centro Formazione e Ricerca del Gruppo Merlo, sottolinea l’importanza dell’iniziativa per far conoscere il capitale umano così fondamentale per il successo aziendale: “Abbiamo aderito a Fabbriche Aperte per mostrare come, grazie al nostro know-how, possiamo dare vita al Made in Italy così ricercato e apprezzato in tutto il mondo. I nostri visitatori, tra cui numerosi studenti del Politecnico, hanno apprezzato la competenza delle persone che lavorano a prodotti che senza il capitale umano non potrebbero esistere”.

La Buzzi Unicem di Robilante aderisce a Fabbriche Aperte come naturale prosecuzione del suo approccio di apertura, come spiega il Direttore Giuseppe Paci: “Il nostro stabilimento è sempre aperto: accogliamo spesso gruppi di visitatori per mostrare cosa succede dentro al cementificio e lavoriamo molto con le scuole. Teniamo molto a sottolineare la sostenibilità con cui opera il nostro cementificio”.

A Villafalletto è possibile scoprire la filiera dei formaggi del Caseificio Fiandino: “Ciò che il pubblico apprezza di più è conoscere un’intera filiera dall’inizio alla fine: dalla stalla al caseificio, fino alla stagionatura.” – dichiara Egidio Fiandino, responsabile della Formazione – “Ci raccontiamo con totale trasparenza, nell’ambito di Fabbriche Aperte e nei numerosi open day che organizziamo durante l’anno”.

L’edizione 2019 di Piemonte Fabbriche Aperte, l’8 e 9 novembre, si raccorda con la prima edizione del Festival della Tecnologia, organizzato dal Politecnico di Torino dal 7 al 10 novembre.

c.s.