Volley B2/F: Pavic troppo forte, Cuneo si arrende 0-3. Infortunio per capitan Costamagna

La cronaca del match e le foto

0
865

Niente da fare per la giovanissima Bosca Ubi Banca Cuneo nel difficile debutto contro la forte, e confermatasi tale, Pavic Romagnano: le ragazze di coach Petrelli cadono 0-3 fra le mura amiche dell’Ex Media 4, iniziando così la stagione di Serie B2 con una sconfitta.

Ko preventivabile contro una formazione che può mirare ad un campionato di vertice, trascinata da una Simonetta apparsa già in palla. La notizia probabilmente peggiore di questa serata di pallavolo, è l’infortunio, nel corso del secondo set, di capitan Angelica Costamagna, caduta male sul ginocchio al termine di uno scambio. Per lei, in attesa di notizie più definite, probabile distorsione, sperando in tempi di recupero brevi.

SESTETTO CUNEO

Moschettini in regia, opposto Costamagna; centrali Andeng e Giuliano; in banda Parise e Giordano, libero Gay.

SESTETTO PAVIC

Malvicini al palleggio, opposto Simonetta; in mezzo Elli e Guaschino, schiacciatrici Baldi e Ferrario, libero Della Canonica.

PRIMO SET

Sotto 3-1, Pavic assesta subito un break: 4-0 con il lungolinea di Ferrario che vale il 3-5. Ospiti che provano a scappare, Giordano accorcia con l’ace del 6-7. Romagnano che spinge ed allunga sul 6-10, Petrelli ferma il gioco. Sul 6-11 dentro Montabone per Giordano. Simonetta attacca senza muro dopo uno scambio intendo, portando la sua squadra sul +5 (7-12). Sul 7-15 altro stop chiesto da Liano Petrelli che, subito dopo, inserisce Grossi per Giuliano. Simonetta picchia forte: da posto 2 arriva il 10-20. Pavic che porta a casa il primo set in controllo: alla prima delle dieci palle set è 0-1 (14-25).

SECONDO SET

Padrone di casa che ci provano con un bell’inizio: Motabone posto 4 firma il 3-0. Subito il contro-break ospite: 6-1 con l’ace di Baldi ed il muro di Simonetta (4-6). Sul 6-10 Petrelli richiama in panchina le sue ragazze. Parise prova a caricarsi le biancorosse sulle spalle: attacco di potenza da posto 2, poi l’ace, 11-13. Una brutta, bruttissima tegola, sulle biancorosse: dopo un bell’attacco capitan Costamagna cade male sul ginocchio ed è costretta a lasciare il campo, dolorante. Al suo posto Bessone. “Gattine” che non vogliono mollare: primo tempo vincente di Andeng, 16-19. Sul -5 (16-21), altro time out per Petrelli. Pavic che, ancora una volta, gestisce bene il vantaggio e chiude al primo dei 7 set ball a disposizione: 17-25 e 0-2.

TERZO SET

Bosca che tiene e che mantiene in equilibrio tutta la prima fase, aumentando il proprio livello di gioco e di presenza, anche sotto rete (10-10). Pavic, però, da grande squadra, stacca al momento giusto: break di 5-1 che costringe Petrelli a fermare il gioco (11-15). Romagnano allunga definitivamente, facendo ruotare anche alcune forze fresche e chiudendo al terzo match point 18-25.

BOSCA UBI BANCA CUNEO – PAVIC ROMAGNANO 0-3 (14-25, 17-25, 18-25)

CUNEO: Moschettini 2, Costamagna 9, Andeng 3, Giuliano; Parise 12 Giordano 1, Gay (L). Grossi 1, Naddeo, Bessone, Montabone 4, Monge. NE: Battistino, Meslano (L2). All. Petrelli.

ROMAGNANO: Malvicini 3, Simonetta 14, Elli 5, Guaschino 9, Baldi 9, Ferrario 11, Della Canonica (L). Lualdi, Marchesini, Colombo. NE: Donetti, Petruzzelli (L2). All. Papadopoulos.