Il 14 agosto inaugura a Mondovì la Mostra dell’Artigianato Artistico

0
237

Sono ore di vigilia per la 51ª edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico di Mondovì. Mai come per l’edizione 2019 è azzeccato dire: “Sta per scoccare l’ora!”. Il capoluogo del Monregalese, infatti, da una settimana è invaso dall’installazione aerea che accompagnerà le cinque giornate di esposizione, mostre nella mostra, eventi, concerti, laboratori e spettacoli. Intrattenimenti culturali a 360° immaginati e proposti dall’associazione “La Funicolare”, presieduta da Mattia Germone, che da sei anni organizza l’evento su mandato ed in stretta collaborazione con la Città di Mondovì.

La condivisione è alla base dell’attività del sodalizio che riunisce le attività commerciali dei centri storici di Breo e Piazza. La Città e di tutti. Per questo è stato un innovativo metodo di sondaggio social a decidere il nome dell’installazione 2019: sono stati 300 i voti ottenuti in appena 24 ore sulla pagina facebook della Mostra dell’Artigianato Artistico. Netta l’affermazione di “Beica che mostra” che si è imposto con il 72% delle preferenze su “IT’S TIME” (Il Tempo ‘ Scorre sulla Torre In Mondovì d’Estate). Il ‘fil rouge’ di oltre 1500 torri colorate collega i due quartieri della Città, da via Marconi sino al Belvedere, dove la Torre civica, vero e proprio simbolo di Mondovì, accoglierà i visitatori in tutta la sua maestosità.

Domani, mercoledì 14 agosto, alle ore 17,30, in piazza Maggiore l’inaugurazione ufficiale dell’evento, alla presenza delle numerose istituzioni che ne garantiscono e ne sostengono l’organizzazione: il Comune di Mondovì, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, la Camera di Commercio di Cuneo e la Confartigianato Cuneo. In questa occasione verrà presentato il piatto dell’edizione 2019 con una nuova ed originale veste grafica realizzata da un’allieva della Libera Accademia d’Arte Novalia vincitrice del concorso proposto dall’Associazione La Funicolare in collaborazione con il Museo della Ceramica di Mondovì. Nuove collaborazioni e sinergie anche con i numerosi artisti che stanno allestendo le cosiddette “Mostre nella Mostra” offrendo al visitatore un ulteriore spunto per rimanere più a lungo a Mondovì. Artisti di pregio come Elvio Arancio, Manuela Incorvaia, Ingrid Mijich, Tonino Negri, Silvana Prucca, Teresita Terreno e Gianmario Vigna esporranno le loro opere nei palazzi storici della città. Novità dell’edizione 2019 sarà la presenza dell’artista Giuliano Boetti di Ferromagia che realizzerà, in piazza Maggiore, “Il giardino dei fiori” in ferro battuto.

Le vie del centro storico del quartiere di Piazza, facilmente raggiungibili grazie alla funicolare, saranno prese d’assalto dai visitatori, alla scoperta delle rare bellezze immaginate, ‘forgiate’, create e proposte dagli artisti ed artigiani selezionati dall’organizzazione, in arrivo nel Monregalese da tutta Italia. Confermati i numeri dell’edizione 2018, con circa 80 espositori partecipanti, ed una serie di eventi collaterali in grado di rendere ancor più gradevole il passeggio. Sul sito www.artigianatomondovi.it è disponibile l’elenco degli espositori.

Tra gli intrattenimenti, spicca il ricco panel del palcoscenico di piazza Maggiore, al via proprio domani, vigilia di Ferragosto, con il giovane talento del pianista Francesco Tasckayali. Si proseguirà nella serata di Ferragosto con il quintetto di fiati Braxophone, come da tradizione, offerto dal Rotary Club di Mondovì. Venerdì 16 agosto sarà invece il turno di Antonio Carli, attore e cantante imperiese, con il suo personale omaggio a Fabrizio De Andrè. La serata di sabato 17 agosto, è affidata a “I Masa”, fenomeno artistico nato sul palco di Italia’s Got Talent. Sul palco della #maa2019 calerà il sipario nella serata di domenica 18 agosto, in programma l’esibizione del cantautore “Postino”, all’anagrafe Samuele Torrigiani. Sempre nella giornata di domenica 18 agosto, grande attesa per il 7° Campionato Italiano di Bocce Quadre a cura del Comitato Organizzatore Campionato Italiano di Bocce Quadre, alle 23.15 la premiazione sul palco al termine del concerto. Da non dimenticare gli innumerevoli spettacoli che si susseguiranno nelle varie giornate nei giardini del Belvedere: dalla Milonga alla musica pop in chiave classica agli intrattenimenti per bambini.

«Mondovì è pronta – afferma Mattia Germone, presidente “La Funicolare” –: da domani sino al 19 agosto il capoluogo del Monregalese sarà capitale dell’artigianato artistico. Grazie al costante e deciso rilancio della manifestazione, negli ultimi anni abbiamo vissuto un trend positivo di visite e risonanza mediatica. La qualità paga sempre, a partire dalle vere e proprie opere esposte sulle singole bancarelle sino al ‘contorno’ che rende la Mostra sempre più affascinante. “Beica che mostra” rende omaggio allo scorrere del tempo nei secoli, esaltando le locali eccellenze, e fregiandosi della prestigiosa partnership con l’Ecat di Mondovì ed il museo dell’orologio Bergallo di Tovo S.Giacomo. Ogni anno cerchiamo di stupire, siamo certi di esserci riusciti anche stavolta…»

L’elemento centrale dell’edizione 2019 verrà raccontato durante la sessione “Rintocchi nel tempo”, in programma venerdì 16 agosto alle ore 18, quando sul palco di piazza Maggiore interverranno Maurizio Gallo, titolare di Ecat Orologi e Campane, e Antonio Rizzi, sacrestano della cattedrale di San Donato in Mondovì Piazza e profondo conoscitore del territorio. Un viaggio tra passato, presente e futuro.

Si ricorda che presso i punti Informazione della Mostra dell’Artigianato Artistico saranno a disposizione le torri dell’installazione aerea, con la possibilità di implementarle con un ‘meccanismo’ per poter completare un singolare orologio da parete. Ecco nel dettaglio le proposte con offerta libera minima: 10 € con meccanismo orologio; 7 € solo torre (senza meccanismo); 13 € edizione limitata con meccanismo; 10 € edizione limitata (senza meccanismo).